TrueRiders

Dolomiti Tour, viaggio in moto ad alta quota

Dolomiti Tour, viaggio in moto ad alta quota

Siete a caccia di un itinerario che sappia racchiudere in sé curve, passi spettacolari e le suggestioni che solo un viaggio in moto ad alta quota sa offrire? Ecco il nostro Dolomiti Tour… rigorosamente su due ruote!

Grandiosi scenari naturali e profili rocciosi degni dell’ambito riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità Unesco: le Dolomiti sono senza ombra di dubbio una delle mete più amate dai turisti che al relax sulla spiaggia preferiscono escursioni e passeggiate in montagna. E, anche se per ragioni ben diverse, i mototuristi non fanno certo eccezione: sempre numerosi i bikers che affollano la zona alla riapertura primaverile dei celebri passi che attraversano il gruppo montuoso. Rolle, Falzarego, Giau, Valparola sono solo alcuni dei nomi capaci di attirare con i loro percorsi tortuosi motociclisti da tutta Europa. E chi del resto non ha mai sognato di affrontarli in sella almeno una volta nella vita? E, perché no, magari di raccordarli in un unico emozionante Dolomiti Tour, all’insegna di panorami da cartolina e curvoni mozzafiato?

L’impresa è titanica, va detto, tali sono le possibilità di itinerari e valichi alpini offerte da questo straordinario angolo dell’Italia nord-orientale, ma nel tentativo di accontentarvi ecco la nostra proposta per un viaggio in moto ad alta quota alla scoperta delle Dolomiti: un percorso ad anello di circa 300 chilometri che vi accompagnerà da Canazei… a Canazei in un susseguirsi di passi, pieghe e tornanti.

Dolomiti Tour… a tutto passi!

Dolomiti Tour: il Passo Gardena
Il Passo Gardena e l’inconfondibile profilo delle Dolomiti

Pronti, partenza, via! Da Canazei il nostro Dolomiti Tour inizia subito con il botto e le curve di uno dei più famosi passi della zona, il Passo Sella, valico che si apre a 2240 metri sul livello del mare tra i celebri gruppi del Sassolungo e del Sella e grande protagonista – insieme ad altri illustri colleghi – di uno dei tour più battuto dei motociclisti della zona (e non solo), il mitico itinerario Sellaronda. Se non avete mai percorso in successione Sella, Gardena, Campolongo e Pordoi, il nostro consiglio non può che essere uno: rimediate appena possibile! Non però in occasione di questo Dolomiti Tour che, prevedendo un anello ben più ampio da percorrere su due ruote, prosegue in direzione San Cassiano dopo gli splendidi scorci panoramici offerti, sull’omonima valle, dal Passo Gardena.

Pieghe e divertimento non sono che agli inizi! Si continua infatti con il Passo Valparola e, in rapidissima successione, con il Falzarego, valico alpino posto in provincia di Belluno che mette in comunicazione tra loro Cortina d’Ampezzo con l’alto Agordino: si avvicendano regioni e province, ma non cambia invece l’altitudine, che continua ad aggirarsi intorno ai 2000 metri, come del resto ben si addice a un autentico viaggio in moto ad alta quota!

Procedendo verso Pocol, deviamo però verso un altro autentico “gioiello motociclistico” proposto dalle Dolomiti, il Passo Giau: quasi impossibile da descrivere a parole non solo il piacere di guidare tra le sue curve, ma anche l’imponenza delle montagne rocciose che quasi vi sovrasteranno in corrispondenza del suo punto più alto, posto a circa 2236 metti di altitudine. Raggiunta Selva di Cadore, i passi Staulanza e Duran ci conducono rispettivamente verso Dont e Agordo.

Viaggio in moto ad alta quota tra le curve delle Dolomiti

Dolomiti Tour: il passo Fedaia e il ghiacciaio della Marmolada
Il ghiacciaio della Marmolada, in prossimità del passo Fedaia

Superato dunque il Monte Civetta, gruppo dolomitico definito da Dino Buzzati come “la muraglia di roccia più bella delle Alpi”, il nostro Dolomiti Tour si fa strada verso Tonadico con il Passo di Cereda. Da qui, continuiamo dunque verso Fiera di Primiero, punto più meridionale del nostro Dolomiti Tour per risalire poi verso Nord a suon di curve e tornanti, grazie al Passo Rolle e al Passo Valle. A fare da magnifico sfondo le Pale di San Martino, che trovano la loro cima più alta negli oltre 3.000 metri della Vezzana.

Tappe successive sono Falcade, Cencenighe e Alleghe, splendidi comuni del bellunese che fanno da apripista al nostro approdo a Rocca Pietore e, quindi, all’ultimo grande passo del nostro tour in moto tra le Dolomiti, il Passo Fedaia. Posto al confine tra il Veneto e il Trentino-Alto Adige, il valico corre, ai piedi della Marmolada, fino a Canazei, punto di arrivo (e partenza) del nostro Dolomiti Tour.

Pronti per un incredibile viaggio in moto ad alta quota? Pochi gli itinerari che vi consentono di sfidare decine e decine di curve e tornanti mantenendovi per ampi tratti anche oltre i 2000 metri e offrendovi, al contempo, panorami di inconfondibile bellezza. Insomma, il nostro Dolomiti Tour è certo una valida proposta per tutti gli amanti della guida in montagna: se siete quindi tra quanti non possono fare a meno di salite e tornanti, tenete d’occhio meteo e viabilità e preparatevi a partire!