TrueRiders

In moto sul Colle del Granon, al confine tra Italia e Francia

granon

Siamo di nuovo sulle Alpi Cozie: il Colle del Granon è un altro valico francese tra curve ripide e comprensori sciistici, facilmente raggiungibile anche dall’Italia.

Ha tante caratteristiche in comune con altri passi di montagna assolutamente imperdibili in moto e che abbiamo avuto modo di approfondire qui su Trueriders. Il Colle del Granon rientra infatti nel novero dei grandi valici alpini francesi e spesso è sede di tappe ciclistiche per via di curvoni, salite e discese intense che lo compongono. Situato tra la Valle della Guisane e quella del Clarèe (della quale ci siamo occupati in un altro post) prevede il tratto più impegnativo tra le città di Briancon e Saint-Cheffrey, non a caso tappe finali di questo nostro itinerario in moto: la vicinanza del confine con il Piemonte infatti permette di organizzare la partenza da rinomate località sciistiche come il Sestriere. Con meno di un ora saremo sulle vette del Colle del Granon, ovviamente su due ruote!

Itinerario in moto sul Colle del Granon – Salendo fino a Saint Cheffrey

colle del granon

Le piste da scii e gli impianti di risalita del Sestriere sono davvero a una distanza minima dal confine con la Francia: dobbiamo quindi muoverci in direzione Cesana Torinese sulle strade statali 23 e 24, l’attraversamento del confine tra Italia e Francia avviene dopo 18 km scarsi sulla Statale del Monginevro. Si prosegue poi sulla N94, con la vista del fiume La Doire sulla sinistra superando proprio la città di Monginevro, e incontrando una serie di curvoni a gomito e tornanti particolarmente intensi nonostante siano in leggera discesa. Solo 13 km dopo aver attraversato il confine italo-francese comunque siamo già alle porte di Briancon, città un tempo capitale della Repubblica degli Escartons e che presenta ancora le antiche fortificazioni medievali in grado di regalare un gran colpo d’occhio panoramico. Da qui si va avanti sulla D1091, coincidente con la Route de Grenoble, ossia la strada che ci conduce a Saint Chaffrey. La successiva D234 invece è quella che porta sulla sommità del Colle del Granon, leggermente sconnessa in alcuni punti anche se la salita è ampiamente ripagata dalla vista che si può godere su tutte le sottostanti montagne del massiccio des Ecrins.