TrueRiders

In moto sul Colle del Moncenisio, tra Italia e Francia

mont-cenis

Il Colle del Moncenisio (a volte chiamato Mont-Cenis, in francese) è uno dei valichi storici del Piemonte, che collega l’antica regione della Savoia, e segna il confine tra Alpi Cozie e Alpi Graie.

 

Oggi ti portiamo a scoprire il valico alpino del Colle del Moncenisio in un itinerario non particolarmente impegnativo, ma sicuramente affascinante e panoramico che, partendo da Susa, nella Val di Susa, tocca la località di Moncenisio, attraversa il confine tra Italia e Francia e raggiunge il picco più alto del Colle, per poi ridiscendere, costeggiando l’ampio Lago Mont-Cenis, fino alla località-destinazione finale di Lanslebourg-Mont-Cenis.

Lasciamo Susa e, senza toccare il percorso autostradale della E70, ci dirigiamo sulla SP210, che costeggia lo scorrere del Torrente Cenischia, uno dei tanti corsi d’acqua che, alla stregua del Po con il Monviso, parte dagli alti monti piemontesi. La scalata al Colle del Moncenisio parte con la SP212, che presenta un lungo tratto, di alcune decine di chilometri, ricchissimo di tornanti e deviazioni dal percorso rettilineo, per poter arrivare prima a Moncenisio e, successivamente, a Bar Cenisio, l’ultimo “avamposto” italiano prima del confine con la Francia.

Lungo 40,5 chilometri, il Colle del Moncenisio, che collega Susa e Lanslebourg-Mont-Cenis, presenta una pendenza interessante, del 10,7%, con una altezza massima però piuttosto ridotta, a 2.083 metri sul livello del mare, ed è aperto generalmente da giugno a ottobre, mentre negli altri mesi vige la chiusura invernale.

Oltrepassato il confine, il nostro percorso prosegue sulla D1006, la strada che, in alcuni chilometri, ci porta a scoprire il profilo del Lago del Moncenisio, un lago artificiale realizzato negli anni ’20 sbarrando, con una diga, il percorso dei piccoli torrenti locali, e dai quali si dirama poi il Torrente Cenischia.

Molto interessante è l’ultima parte del percorso che, scendendo verso Lanslebourg-Mont-Cenis, ci porta in una zona di montagna particolarmente curata, con il Parc National de la Vanoise, e a poca distanza da Bonneval-sur-Arc, da dove inizia l’ascesa al Colle dell’Iseran, il più alto valico alpino d’Europa.

Video