TrueRiders

Itinerari in moto nel Monferrato, sapori e panorami del Piemonte

monferrato

Il Monferrato in moto! Oggi TrueRiders ti porta alla scoperta di una delle più belle zone naturalistiche, enogastronomiche e turistiche del Piemonte con un itinerario in moto tutto da scoprire

Si trova in Piemonte, e da pochi anni è statoa ufficialmente riconosciuta come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco: la regione storica del Monferrato rappresenta da secoli una delle aree italiane più note in tutto il mondo per quanto riguarda la produzione vinicola, con un occhio di riguardo per i vini rossi e gli spumanti.

E così tra un Barbera e un Brachetto è arrivato il momento di salire in sella per un itinerario in moto nel Monferrato: attraverseremo la regione storica lungo il confine tra le province di Alessandria e Asti, per un altro viaggio di quasi 90 km tra le vie enogastronomiche. Le città di Casale Monferrato, Nizza Monferrato e Spigno Monferrato saranno le nostre tappe in questa discesa dal nord al sud nel bel mezzo del cuore del Piemonte.

 

Itinerario in moto nel Monferrato – Tra vini e curve



Monferrato

Situata alla destra del Po, questa regione è caratterizzata da un territorio in larga parte composto da colline: il verde perciò è il colore dominante che accompagna le infinite distese viticole con le strade a pendenza media del Monferrato. Il nostro itinerario in moto nel Monferrato parte è perfetto per mezza giornata libera, anche se riteniamo necessarie delle soste approfondite nelle città che incontreremo lungo il tragitto…per assaggiare quanto di buono c’è tra vini e cucina locale!

Detto questo, possiamo partire dal Basso Monferrato, con la partenza fissata dalla città di Casale situata sulla sponda meridionale del fiume Po, nonché capitale dell’antico Marchesato del Monferrato per quasi un secolo (1434-1533) e con un centro storico assolutamente da visitare con varie architetture civili e religiose tra le quali la Sinagoga. Uscendo da Casale l’itinerario in moto nel Monferrato prosegue sulla SP31 prima e SP77 dopo, per un tratto piuttosto non particolarmente impegnativo che segna il passaggio nella parte astigiana con l’ingresso a Nizza Monferrato, un antico centro storico tra i più influenti per quanto riguarda la produzione agricola e commerciale della zona.

A sua volta questo comune era già riconosciuto Patrimomio dell’Umanità dall’UNESCO grazie agli splendidi paesaggi e al vino Barbera, prodotto di punta dell’economia locale: un doveroso assaggio di questa specialità anticipa il ritorno in moto per la terza e ultima parte di questo viaggio in moto nel Monferrato, con la SP456, SP45 e SS30 strade da seguire e caratterizzate da una maggiore presenza di curve in serie.

Spigno è il comune più a sud di tutta la provincia di Alessandria, e da qui il passo alla vicina Liguria è veramente breve: qui abbiamo qualche idea di viaggio al riguardo, ovviamente sempre su due ruote!