TrueRiders

Itinerario in moto sul Colle della Lombarda

colle lombarda

Non ce ne perdiamo uno…ancora un valico di montagna sulle Alpi Marittime, al confine tra Italia e Francia: ecco il Colle della Lombarda

La conosciamo come una delle più suggestive salite delle Alpi, situata in larga parte sul versante italiano: il Colle della Lombarda si presenta come un percorso davvero impegnativo soprattutto venendo dal Piemonte, con punte di pendenza massima sino al 14%. Questo valico alpino si trova nel bel mezzo della Val del Cistiglione, ed è uno dei diversi punti di collegamento tra l’Italia e la Francia costruito dai transalpini in seguito alla costruzione del vicino comprensorio sciistico di Isola 2000.

In precedenza infatti il Colle della Lombarda terminava nei pressi della stazione sciistica stessa senza permettere di raggiungere la Francia, ed era ancora completamente in territorio italiano (fino al 1947). Oggi invece il valico alpino arriva fino al centro del comune transalpino d’Isola, tappa finale del nostro itinerario in moto sul Colle della Lombarda per un percorso oltre i confini nazionali di poco superiore ai 40 km e che avrà il suo inizio quindi a Vinadio, in piena Val di Stura.

 

In moto sul Colle della Lombarda – Salite e santuari

 

Colle della Lombarda in moto

 

Avevamo detto che avremmo incontrato una delle salite più intense e affascinanti di tutto l’arco alpino, e sarà proprio così in questa nuova avventura su due ruote. Quello che non abbiamo anticipato invece riguarda la presenza sulla strada verso il Colle della Lombarda del Santuario di Sant’Anna, famoso per essere il più alto d’Europa. Questo luogo di culto cattolico infatti è situato a una altezza superiore ai 2300 metri e fu completato sul finire del XVII secolo.

Possiamo arrivarci partendo da Vinadio, considerato che Sant’Anna è una frazione interna al comune cunense ed è comodamente raggiungibile sulla SP25, all’incirca dopo 17 km tra le prime curve della via maestra del nostro itinerario in moto sul Colle della Lombarda. Scesi dal Santurario torniamo perciò sulla strada provinciale avvicindandoci sempre più al confine tra Italia e Francia, l’attraversamento avviene dopo altri 10 km e mezzo da Sant’Anna, proprio dove sorge il Colle della Lombarda. Questo è anche uno dei punti più intensi della salita, sia per la pendenza crescente che per la successione dei tornanti sulla M97 (nient’altro che il proseguimento francese della SP25) e dalle quali è possibile osservare il panorama mozzafiato che dà sulle Alpi Marittime.

A pochi minuti e giusto una manciata di tornanti abbiamo invece la stazione sciistica di Isola 2000, e magari facendo bene i bagagli possiamo anche fermarci per un paio di giorni alle prese con gli sport invernali!

Video

Video