TrueRiders

Itinerario in moto sul Passo di Gavia

passo gavia 740x492 - Itinerario in moto sul Passo di Gavia

Fare il Passo di Gavia in moto è sicuramente una delle esperienze motociclistiche più belle che ci siano.

Questo itinerario non può dunque che seguire questo percorso così suggestivo, nel bellissimo Parco dello Stelvio, e più precisamente un itinerario di 75 chilometri, da Ponte di Legno, storica città “di confine”, a Livigno, uno dei comuni più alti d’Italia, quasi al confine con la Svizzera.

Informazioni utili

Scarica

Passo Gavia in moto - Informazioni utili

Distanza 81 chilometri
Percorrenza2 ore
Altezza massima2.621 metri
PartenzaPonte di Legno
ArrivoLivigno

Dopo aver visitato la bellissima Ponte di Legno, con la struttura che da il nome a questo comune, in piena Val Camonica e nel punto più alto della provincia di Brescia, partiamo in direzione nord, puntando sulla Strada provinciale 29. Quasi 17 chilometri di percorso che, passando per Precasiglio e Pezzo, salgono da 1.257 metri fino ai 2.621 metri del Passo di Gavia.

Si tratta di un passo a percorribilità ridotta, visto che già dai primi mesi della stagione fredda si riempie di neve, che rimane spesso fino a maggio, se non anche dopo. Nonostante ciò, è uno dei luoghi più amati da ciclisti e motociclisti, grazie al percorso suggestivo e pieno di curve, e con pochissime macchine in circolazione.

La salita alpina non finisce qui: anche se da adesso in poi l’altitudine diminuisce, ci aspetta un bellissimo pezzo di 26 chilometri, lungo la natura del Parco Nazionale dello Stelvio, dove, tra curve e tornanti, possiamo ammirare la natura più bella di questa parte di Lombardia.

Proseguiamo sulla mitica SP29, e ci fermiamo per una sosta relax a Santa Caterina Valfurva, altra località sciistica e turistica molto nota per chi frequenta questi luoghi e, scendendo ancora, e superanto Sant’Antonio e Uzza, ci ritroviamo a Bormio. Antica città romana, famosissima per la presenza degli stabilimenti balneari dei Bagni Nuovi e dei Bagni Vecchi, Bormio è attraversata dal torrente Frodolfo, che è attaversato dall’antico Ponte di Combo.

Lasciamo Bormio, e ci spostiamo sulla Strada del Passo dello Stelvio, la SS38, per poi deviare sulla SP29 e, infine, sulla SS301, che ci porta, passando per Valdidentro e Trepalle (il comune più alto d’Italia, con i suoi oltre 2.000 metri), a Livigno, al termine di un sentiero di montagna e tornanti, di quasi 33 chilometri.

Il nostro itinerario in moto sul Passo di Gavia si conclude qui, ma nessuno ci vieta di fare una bella deviazione, sulle sponde del Lago di Livigno e, superando il confine, verso le montagne della Svizzera, con le montagne della Val Mustair, del Piz Murtarol e del Piz Vadret. La montagna, lo sappiamo, è nostra amica!