TrueRiders

La Forcola di Livigno, itinerario in moto sulle Alpi Lombarde

La Forcola di Livigno, in moto sulle Alpi Lombarde

Un’occasione imperdibile per un itinerario divertente tra strade e paesaggi delle Alpi Lombarde: in moto sulla Forcola di Livigno 

Situata nelle Alpi Retiche Occidentali, in prossimità del confine tra Italia e Svizzera, la Forcola di Livigno è un valico alpino talvolta sottovalutato dai motociclisti che, certamente, trovano a non molti chilometri di distanza alcuni validi motivi di distrazione, a cominciare dal Passo dello Stelvio, croce e delizia di migliaia di bikers europei. Malgrado vicini tanto illustri e ingombranti (o, meglio ancora, anche grazie a vicini tanto illustri e ingombranti), la Forcola merita decisamente attenzione su due ruote ed è quindi la grande protagonista della nostra proposta di itinerario in moto sulle Alpi Lombarde: un percorso circolare, con una breve divagazione svizzera, che vi lascerà aperte anche molteplici possibilità di deviazione alla scoperta dei molti passi eccellenti che, con le loro curve, rendono la zona una delle più amate dai mototuristi italiani e non solo.

Prima di metterci in viaggio, però, la consueta raccomandazione a prestare molta attenzione anche ai periodi di apertura e chiusura dei passi da percorrere in sella. Da segnalare infatti a riguardo che, negli ultimi mesi, la Forcola di Livigno è stata al centro di polemiche per la decisione del governo del Canton Grigioni di fissarne la non percorribilità per un minimo di sei mesi l’anno, dall’ultimo venerdì di novembre fino al primo lunedì di giugno, a prescindere dalle condizioni meteo e dall’effettiva agibilità del valico.

In moto sulla Forcola di Livigno, alla scoperta delle Alpi Lombarde

La Forcola di Livigno: in moto sulle Alpi Lombarde
La Forcola di Livigno

Il nostro tour in moto sulle Alpi Lombarde da Tirano, comune in provincia di Sondrio molto noto ai turisti anche per la presenza di un celebre santuario mariano. Da qui, ci mettiamo quindi subito in sella alla volta della Forcola, che affronteremo incrociandone dapprima il più movimentato versante svizzero all’altezza di Poschiavo. La strada del valico ci condurrà dunque dal grigionese fino all’Alta Valtellina di Livigno, secondo solo a Sestriere nella peculiare classifica dei comuni più alti d’Italia (1.816 i metri di altitudine sul livello del mare).

Nell’ottica di rendere la vostra esperienza ancora più avventurosa e ricca di curve e tornanti non possiamo però segnalarvi prima di procedere due interessantissime “deviazioni”. Se la prima è la splendida salita al Passo del Bernina a partire dalla Valle di Poschiavo, la seconda vi attende in zona Bormio, che raggiungeremo percorrendo la strada statale 301 del Foscagno: come resistere alla tentazione di mettere alla prova la fama del Passo dello Stelvio?

Itinerario in moto tra le curve delle Alpi Lombarde

Dalla Forcola di Livigno al Passo dello Stelvio: in moto sulle Alpi Lombarde e dintorni
La serpentina del Passo dello Stelvio

Accantonata l’eventuale variazione sul tema rappresentata dalla celebre serpentina dello Stelvio, riprendiamo con Bormio il nostro mototour sulle Alpi Lombarde iniziato con la Forcola di Livigno. Anche per la chiusura dell’itinerario vogliamo però proporvi una scelta, da vagliare attentamente a seconda sia del tempo a disposizione sia della voglia di cimentarvi ancora o meno con strade dall’andamento decisamente tortuoso. La SS38 che vi porterà ad attraversare in rapida successione Cepina, Sondalo e Grosio è indubbiamente una delle soluzioni più rapide per far ritorno a Tirano, senza tuttavia perdere l’occasione di visitare alcuni dei centri di maggior fama turistica della Valtellina.

Raccomandatissima a tutti i bikers a caccia di percorsi di montagna ad alto tasso panoramico è però l’opzione Passo del Gavia, forse uno dei più affascinanti tra tutti i passi offerti dalle Alpi: paesaggi mozzafiato, tornanti e curve da brivido e la natura incontaminata del Parco Nazionale dello Stelvio vi aspettano sul vero Gigante della Lombardia! E, a seguire, il Parco regionale dell’Adamello che vi accompagnerà verso Edolo, da cui far eventualmente ritorno diretto verso casa, o chiudere circolarmente il nostro viaggio su due ruote risalendo verso Tirano.

Dalla Forcola di Livigno fino al Passo del Gavia per un totale di circa 180 chilometri di puro divertimento: cosa meglio di un itinerario in moto sulle Alpi Lombarde per inaugurare la prossima stagione estiva su due ruote?