TrueRiders

La Maremma Toscana, in moto tra le strade del Tirreno

Le strade del Tirreno in moto: Pitigliano

Dal mare alle colline (e ritorno) attraverso stupendi paesaggi naturali: vi portiamo in moto tra le strade del Tirreno, alla scoperta della Maremma Toscana

Le acque del mar Tirreno, dolci colline delle curve che sembrano disegnate apposta per essere percorse in moto, città costiere a misura di turista, ma anche siti archeologici e borghi medievali immersi nel verde di splendidi paesaggi naturali: sono pochi i territori capaci di racchiudere una simile varietà di attrazioni e luoghi da scoprire, su due ruote (e non solo), e la Maremma Toscana è indubbiamente uno di questi. Un territorio capace di soddisfare davvero tutti i gusti motociclistici e che vogliamo dunque proporvi come grande protagonista di un nuovo intenso tour che vi porterà a percorrere in moto le strade del Tirreno, senza trascurare le meraviglie dell’entroterra.

Un percorso circolare, che riaccompagnandovi poi nuovamente dal cuore della regione Toscana fino al mare vi aiuterà a scoprire tutti gli angoli di una zona che non finisce mai di incantare e stupire!

La Toscana in moto: la Maremma e le strade del Tirreno in moto

In moto tra le strade del Mar Tirreno: Castiglione della Pescaia
Il suggestivo centro storico di Castiglione della Pescaia

Il punto di partenza del nostro tour è fissato a Marina di Grosseto ed è appunto con un prestigioso esponente della Maremma Grossetana che ha inizio il nostro viaggio: stiamo parlando del comune di Castiglione della Pescaia, nota meta turistica apprezzata dai numerosi visitatori italiani e stranieri che la frequentano anno dopo anno tanto per la bellezza del suo mare quanto per quella del suo caratteristico centro storico. La prima sosta, per fare visita al borgo e ammirarne l’imponente castello, è d’obbligo!

Proseguiamo quindi la nostra incursione costiera con Follonica, da cui ci muoveremo in direzione Tatti, piccolo borgo di origine medievale facente parte del comune di Massa Marittima. Continuiamo poi con Roccastrada e le sue frazioni, tra cui Ribolla, conosciuta in particolare per le sue miniere, Sassorfortino e la suggestiva Roccatederighi. Ad accompagnarci nel tragitto lo scenario e le curve delle Colline Metallifere, principale sistema collinare dell’Antiappennino toscano.

Il tratto forse più vivace del nostro itinerario in moto nel Grossetano deve però ancora arrivare e ci aspetta nelle vicinanze del Monte Amiata, a cominciare da Castel del Piano, che lasceremo alla volta di Arcidosso, comune posto alle pendici del versante occidentale del massiccio montuoso, e quindi di Santa Fiora.

In moto tra il verde della Maremma Grossetana e i paesaggi del Tirreno

In moto tra le strade del Tirreno: Sorano
Sorano, “la Matera di Toscana”

Anche lasciandoci alle spalle il Monte Amiata con il suo vulcano ormai spento, le emozioni del viaggio non accennano (fortunatamente) a diminuire grazie ai piaceri in arrivo sia dal tracciato mosso sia dagli incantevoli paesaggi verdi della Toscana. Se la natura incanta, l’opera dell’uomo si rivela certo non da meno in corrispondenza delle nostre successive tappe, Sorano e Pitigliano. Per entrambi i comuni due soprannomi eccellenti, che ne anticipano peculiarità e tratti distintivi: mentre Sorano è la Matera della Toscana, in virtù dei suoi edifici scavati nel tufo che a molti sembrano ricordare i celebri Sassi di Matera, il centro di Pitigliano è spesso ribattezzato la piccola Gerusalemme per la radicata presenza di una storica comunità ebraica.

Con Pitigliano si conclude anche la nostra escursione nell’entroterra toscano, ma non il nostro tour, che torna sulla costa per macinare i suoi ultimi chilometri. A precedere il ritorno a Marina di Grosseto  è una visita alla splendida Talamone, splendida frazione del comune di Orbetello a picco sul mare, che sorge sul confine meridionale del Parco naturale della Maremma.  Una visita doverosa al termine dei circa 300 km del nostro itinerario alla scoperta della Maremma Toscana.

Cosa aspettare quindi prima di mettersi in viaggio in moto sulle strade del Tirreno? Indubbiamente, preferibile attendere una bella giornata o, meglio ancora, un bel weekend – di sole… ma con il ritorno della bella stagione non resta davvero che partire E, allora,  vi auguriamo buon viaggio e buon divertimento!