TrueRiders

Khardung La, la strada più alta del mondo da fare in moto

khardungla

Khardung La, non un nome qualsiasi, ma quello che designa la strada più alta del mondo. E come buona tradizione di TrueRiders la scopriamo con un itinerario in moto.

Da una strada di transito per decine di migliaia esemplari l’anno tra cavalli e camelli, a essere rinosciuto come il passo alpino più alto del mondo. Questo è il record del Khardung La, un valico di montagna situato in India e precisamente nella regione del Ladakh ad una altezza massima di 5359 metri.

Il primato seppur ufficioso a causa delle mancate misurazioni di alcuni passi del Tibet (motivi politici ne impediscono infatti l’attuazione) rende un viaggio in moto da queste parti di sicuro una avventura unica e estrema, considerato come il manto stradale del Khardung La sia per buona parte ridotto ad un misto di roccia, polvere e neve sciolta. Per chi avrà l’occasione di farlo, un viaggio unico e forse della vita: andiamo quindi a vedere quali sono le caratteristiche principali di un itinerario sul Khardung La.

 

Tra record e permessi speciali – In moto verso il Passo del Khardung La







Khardung La, la strada più alta del mondo




Il fatto di essere circondati da alcune delle catene montuose più alte del globo già di per se rende l’idea di vera e propria impresa che un itinerario di questa portata può generare. E mettiamoci pure quel senso di posti sperduti delle città (sarebbe però quasi più corretto chiamarli villaggi) vicine a questo passo indiano, o il fatto di dover prima fare una trafila presso gli uffici governativi per ottenere un permesso di scalata del Khardung La.

Ciò infatti avviene a Leh, la capitale amministrativa del Ladakh dove dovremo recarci per cominciare il nostro itinerario ricordandoci poi di lasciare fotocopia del permesso ad ogni passaggio nei checkpoint lungo il passo del Khardung La. Altro particolare non di poco conto sono gli orari: in pratica il valico indiano è anche il più alto al mondo…a senso unico! Infatti non ci sono due sensi di marcia, e la partenza da Leh è possibile solo dalle 9 alle 13.

I servizi di noleggio di taxi e biciclette rendono un po’ più trafficato del consueto un passo che comunque in moto ci promette una scalata di oltre duemila metri per oltre 3 ore e mezza. Il primo tratto del Khardung La è caratterizzato da una strada molto ben curata rispetto soprattutto agli standard di altri valici della zona, per almeno 24 km è garantita la presenza di asfalto compresa la stazione di controllo del South Pollu.

Più difficoltosa invece la strada che ci porta verso il North Pollu, resa decisamente scivolosa oltre che dallo sterrato anche dalle condizioni climatiche spesso avverse come prevedibile per un passo di montagna a una simile altitudine. Superato questo secondo check point incontriamo di certo meno difficoltà nel tratto finale che ci porta nella Nubra Valley, salvo fare attenzione a eventuali frane: gli imprevisti (comunque contenuti) non mancano, ma la visione del cielo blu dal sellino della moto da oltre 5000 metri di quota a nostro avviso non ha prezzo!