TrueRiders

Lago Balaton, itinerario in moto in Ungheria

shutterstock 565006372 740x475 - Lago Balaton, itinerario in moto in Ungheria

Itinerario in moto alla scoperta del Lago Balaton, tra i più grandi d’Europa.

Il Lago Balaton non è un tradizionale specchio d’acqua, e rispetto alla “concorrenza” si mostra non solo per le sue dimensioni piuttosto imponenti (è largo quasi 600 kmq, meno del doppio del Lago di Garda), ma anche per la sua profondità ridotta (12,5 metri al massimo) che, in estate, lo rendono adatto a un tuffo come fossimo nel Mar Mediterraneo.

Scoprire il Lago Balaton in moto significa affrontare un viaggio di circa 200 chilometri tutt’intorno alle sue coste, con partenza e rientro a Keszthely, bella località della provincia di Zala famosa per la cultura di Keszthely e per il suo elegante Castello di Festetics.

Informazioni utili

  • Lunghezza: 198 chilometri
  • Durata: 4 ore
  • Partenza: Keszthely
  • Arrivo: Keszthely
  • Principali località attraversate: Siófok, Balatonfured

In moto sul Lago Balaton. L’itinerario

Lasciata Keszthely, che si trova su quella sponda sudoccidentale del Lago di Balaton nella quale la profondità delle acque è minore, ci dirigiamo verso sud seguendo per alcuni chilometri la Strada 71, fino alla deviazione sulla Strada 76, che prosegue fino all’imbocco con la Strada 7.

Ci immettiamo su questa e iniziamo a costeggiare il Lago Balaton nella sua sponda meridionale, in direzione nord, toccando le località di Balatonfenyves e Fenyod, prima di arrivare a Balatonboglar dove ci si può fermare per visitare il Gömbkilátó, un monumentale globo in ferro, elegantemente illuminato nelle ore notturne, e la cui struttura ricorda, ma solo in parte, il Globe di Flushing Meadows Park, a New York.

Proseguiamo sempre sulla Strada 7 per arrivare a Siofok, una delle località balneari più frequentate del Lago Balaton grazie alle sue spiagge e alla bella atmosfera naturale (se il tempo lo permette, possiamo fermarci anche per un bagno!), e successivamente lasciamo la Strada 7 poco dopo il confine tra le province di Veszprem, Fejer e Somogy.

Seguiamo ora la Strada 71, che tocca la parte più settentrionale del lago prima di Balatonfuzfo, prima di iniziare a ridiscendere in direzione sud. Arrivati a Balatonfured, visitiamo la penisola di Tihany, dove il lago si restringe fino a poco più di un chilometro di larghezza, e soprattutto dove si può visitare la splendida Chiesa barocca dai due campanili, sorta sulla cripta di una Abbazia benedettina fondata addirittura nella seconda metà dell’XI secolo.

Si continua con la Strada 71 fino a Keszthely, che viaggia parallela alla costa del Lago Balaton tranne che nell’ultima parte, tranne che nei pressi della Szigligeti vár, una splendida fortezza su una piccola collina vicina al lago (230 metri sul livello del mare), costruita tra il 1260 e il 1262 e conservatasi solo in parte, pur essendo molto interessante da visitare.