TrueRiders

Le Fiandre, in moto tra le antiche città del Belgio

Le Fiandre, in moto tra le antiche città del Belgio

Arte, storia, cultura, tradizioni enogastronomiche d’eccellenza e paesaggi da incorniciare si incontrano nelle Fiandre: itinerario in moto tra le antiche città del nord del Belgio

Anversa, Gent, Bruges, Lovanio e Mechelen: sono solo alcune delle straordinarie città che caratterizzano le Fiandre, piccola regione nel nord del Belgio dalla ricca e variegata vita culturale. Opere fiamminghe, centri carichi di suggestioni medievali, artigiani della gastronomia, mastri birrai e maestri cioccolatieri, ma anche verdi paesaggi e panorami da cartolina attraggono ogni anno turisti da tutta Europa, pronti a farne la scoperta in treno o su due ruote. Il riferimento alla bicicletta è qui d’obbligo, data la consolidata tradizione della zona, autentico paradiso per ciclisti e appassionati di ciclismo sportivo, ma noi di TrueRiders non possiamo ovviamente fare a meno di far correre il pensiero a uno splendido itinerario in moto tra le antiche città del Belgio.

Oltre 500 i chilometri da percorrere nel corso di un viaggio a tappe, nel quale piacere della guida e della scoperta di luoghi incantevoli corrono di pari passo: al di là degli spostamenti necessari per raggiungere la regione belga e della lunghezza complessiva del tour, importante quindi preventivare più pernottamenti e prendersi tutto il tempo necessario per ammirare le Fiandre in tutta la loro meravigliosa bellezza.

Il Belgio su due ruote, alla scoperta delle Fiandre in moto

Le Fiandre, in moto tra le antiche città del Belgio: Gent
Gent

Il nostro mototour tra le antiche città delle Fiandre parte da Bruxelles, la capitale d’Europa e, nel nostro caso, anche punto di partenza perfetto per quanti raggiungeranno il Belgio in aereo per poi noleggiare in loco un mezzo con cui godersi il viaggio, che trova nell’incantevole Lovanio – a poco meno di 30 kilometri di distanza –  la sua prima tappa intermedia. Centro universitario dalla tradizione secolare, la città è certo conosciuta a tutti gli esperti di birra e cultura enogastronomica per la produzione della Stella Artois. Da non sottovalutare, nelle vicinanze, anche una visita a Mechelen e alle sue rinomate campane.

Le atmosfere fiamminghe ci accompagnano fino a raggiungere Hasselt, capoluogo del Limburgo, provincia più orientale delle Fiandre e, di fatto, anche punto più a est toccato dal nostro percorso a tappe belga.  Si riparte infatti alla volta di Anversa, come sempre senza trascurare – anche in base al tempo a disposizione –  la possibilità di divagazioni: chi non lo avesse fatto prima, può ad esempio pianificare anche in questa fase una sosta nella caratteristica Mechelen, sfruttandone la posizione intermedia tra Bruxelles e la stessa Anversa.

Trascorrere almeno qualche ora, meglio ancora una giornata o più, ad Anversa è invece un suggerimento che non può mancare in un qualsiasi itinerario alla scoperta del Belgio e delle sue splendide città. Se arte ed eleganza la fanno qui da padrona, la successiva sosta a Gand (Gent in nederlandese) vi conquisterà con ponti, chiese antiche e squarci panoramici che contribuiscono a fare della città, troppo spesso sacrificata e trascurata in favore della vicina (nonché bellissima) Bruges, il vero gioiello nascosto delle Fiandre.

In moto tra le antiche città del Belgio: la splendida Bruges

Le Fiandre, in moto tra le antiche città del Belgio: Bruges
Bruges

Visitata Gand, rimettiamoci dunque in sella proprio alla volta di Bruges, meta turistica per eccellenza delle Fiandre e del Belgio intero: un centro storico dall’architettura medievale dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco e un suggestivo intrico di canali che le valgono il soprannome di “Venezia del Nord” sono solo alcune delle credenziali che accrescono la fama del capoluogo delle Fiandre Occidentali. Una destinazione forse scontata, ma non per questo da perdere, con particolare riferimento a quanti non abbiano ancora avuto il piacere di ammirarne il fascino dal vivo.

Toccata la costa con Ostenda, città portuale affacciata sul Mare del Nord, per il nostro motour nelle Fiandre inizia a profilarsi all’orizzonte il rientro a Bruxelles ma, lungo la strada, sono ancora molte le località a meritare attenzione. A cominciare da Ypres e dintorni, dove ancora sono vivi i ricordi delle “battaglie delle Fiandre” combattute nel corso della prima guerra mondiale, per proseguire poi in rapida successione con KortrijkOudenaarde e Geraardsbergen. 

Prima di fare rientro a Bruxelles, infine, due ulteriori spunti di visita a breve distanza dalla capitale belga: Aalst e ovviamente Grimbergen, per assaporare un buon boccale di birra e lasciarsi ammaliare nel mentre dall’avventurosa e travagliata storia dell’abbazia dedita alla produzione della celebre bevanda sin dal Medioevo. La nostra avventura su due ruote nelle Fiandre si chiude quindi non solo in bellezza, ma anche in bontà!

Pochi in effetti gli itinerari che possono vantarsi di condensare così efficacemente arte, svago, meraviglie architettoniche e naturalistiche, prodotti enogastronomici dalla storia secolare e dalla fama mondiale: perché allora non programmare un bell’itinerario in moto tra le antiche città del Belgio per le prossime vacanze?