TrueRiders

Nebrodi in moto, alla scoperta dell’entroterra siciliano

nebrodi in moto 740x494 - Nebrodi in moto, alla scoperta dell’entroterra siciliano

Dal litorale tirrenico fino al cuore della Sicilia. Un itinerario in moto per oltre 150 km totalmente immersi nelle bellezze del parco siciliano più grande. La guida per un tour mozzafiato su due ruote.

Quando si parla di Sicilia, si sa, tutti pensano al mare e alle sua isole da sogno per una vacanza da puro relax ma la “grande isola” non è solo questo, anzi. Esiste una Sicilia dell’entroterra tutta da scoprire, fatta di parchi naturali, riserve, panorami mozzafiato, gole e pendii dove il silenzio e quiete regnano incontrastati lasciando alle spalle il litorale.

Oggi TrueRiders vi porta alla scoperta del Parco dei Monti Nebrodi in moto, perché soprattutto l’entroterra e le zone di montagna offrono ai bikers gli itinerari più avventurosi. Le curve immerse nel verde, per le due ruote, non sono affatto un problema ma tutt’altro, rappresentano i percorsi più avvincenti e ricercati. La bella stagione è alle porte, pronti per un tour in moto all’interno del Parco più grande della Sicilia?

Nebrodi in moto: coast to coast fino al cuore dell’isola

I Monti Nebrodi e l’omonimi Parco Regionale offrono davvero un tour in moto mozzafiato. Con la sua ampia superficie, oltre 85.000 ettari, il parco si estende dal mar Tirreno , sul versante settentrionale, arriva a sfiorare il Parco dell’Etna ed attraversa ben 3 province: Messina, Catania ed Enna. Si capisce bene, quindi, come il landscape da lasciarsi alle spalle sia davvero eterogeneo e offra ai mototuristi avventure variegate.

Patendo dal litorale siculo, diverse sono le strade che si dirigono verso le zone più interne della Sicilia e quindi vari possono essere gli itinerari da scegliere. Per i biker amanti sia del mare che della montagna i Monti Nebrodi offrono la possibilità di conciliare le due cose: fare una parte del tragitto costeggiando il litorale: ammirando così la bellezza del mare siciliano, godere del sole e della brezza marina che rigano il viso imbattendosi in alcuni punti davvero caratteristici della costa con rocce a strapiombo sul mare.

Un misto di viste dall’alto davvero notevoli che difficilmente dimenticherete. Affascinante sarebbe in questo caso percorrere, per una quindicina di km la litoranea SS113 che da Sant’Agata Militello, in condizioni abbastanza buone, porta a Marina di Caronia, per poi decidere di immergersi nel verde ed iniziare la “scalata” in moto.

Nebrodi in moto: tra rampe e curve verso il Passo del contrasto

Altro tour, altra storia se invece avete voglia di fare un itinerario di montagna al 100%. Andate, così, incontro alla quiete più profonda scegliendo di percorrere la SS117, tanto che si provenga da sud che da nord, svoltando 3 km prima di Santo Stefano di Camastra ed addentrandovi tra i monti e i pendii da favola.

Con questo itinerario in pochi km vi sarete lasciati alle spalle il mare per immergervi in un altrettanto, anche se diverso, affascinante scenario. Da qui in avanti sarà un alternarsi di rampe e curve con pendenze che variano, a volte si addolciscono altre, invece, rincarano la dose, allora è qui che inizia il divertimento e bisogna tenere duro, dritti verso maggiori altitudini. Tra curve più o meno impegnative si inizia a salire dirigendosi davvero verso il cuore della Sicilia e dietro ogni curva ad attendervi uno spettacolo sempre nuovo, sempre diverso ed incantevole. È così che senza nemmeno accorgersene si passa dal livello del mare ad altitudini considerevoli. Il tragitto si presenta abbastanza agevole con un fondo stradale abbastanza favorevole.

Durante il percorso una sosta obbligatoria per ammirare e godere le meraviglie del Passo del Contrasto, intorno ai 1000 metri di altitudine. Qui è davvero necessario spegnere i motori, mettere in stand-by le due ruote e prendere una boccata d’aria ad alta quota. Uno scorcio di rara bellezza dal quale potrete ammirare la vertiginosa pendenza dei campi e i monti che vi circondano quasi come se vi abbracciassero. Lasciatevi coccolare per qualche minuto dai venti che soffiano e dai profumi della natura che portano con sé.

Sarà un motoitinerario che vi porterà alla scoperta dei paesini dell’entroterra come Mistretta e Leonforte ma anche di centri più importanti come Nicosia ed Enna, passando dai 900 ai 600 metri s.l.m. Arrivati ad Enna gli itinerari che vi si aprono davanti sono, ancora una volta, diversi: Catania, Agrigento, Caltanissetta, un crocevia di percorsi, tutti davvero spettacolari. A voi la scelta per continuare il vostro mototour!