TrueRiders

Il Passo dell’Oberalp, in moto tra le Alpi Svizzere

Oberalp Pass

Situato tra il Canton Grigioni e il Canton Uri, il Passo dell’Oberalp è uno dei percorsi motociclistici più interessanti e suggestivi che si possono scoprire facendo un giro in moto sulle Alpi Svizzere. 

Realizzato tra il 1862 e il 1863, per permettere il collegamento diretto tra le Alpi Glaronesi e le Alpi Lepontine, e più precisamente dei comuni di Sedrun e Andermatt, l’Oberalppass raggiunge una altezza massima di 2.046 metri, e presenta una pendenza massima del 10%, che si dirama lungo i 23 chilometri del percorso.

Informazioni utili

  • Lunghezza: 23 chilometri
  • Durata: mezz’ora
  • Partenza: Sedrun
  • Arrivo: Andermatt
  • Principali località attraversate: Passo Oberalp

Passo Oberalp in moto. Itinerario e curiosità

Il Passo dell’Oberalp è situato proprio nel mezzo della catena delle Alpi, e dunque è particolarmente sottoposto alle rigide temperature invernali svizzere: per questo motivo lo si può percorrere solamente nei mesi di luglio, agosto e settembre, mentre rimane generalmente chiuso da ottobre a giugno. 

Il percorso alternativo che unisce Andermatt e Sedrun, quando l’Oberalppass è chiuso, passa per il Lago di Zurigo e Coira, ed è lungo ben 237 chilometri. Dunque, almeno d’estate, un grande risparmio chilometrico!

Nei tre mesi di percorribilità, con la bella stagione che colora di mille toni di verde i fianchi delle montagne, l’Oberalppass diventa però una meta unica e suggestiva per tutti i motociclisti, mentre i turisti tradizionali lo apprezzano grazie al Glacier Express, il treno panoramico che collega le principali località alpine elvetiche.

Lasciata Andermatt, nel Cantone Uri, ci immettiamo rapidamente sulla Strada 19, che supera un ampio dislivello iniziale con una serie di tornanti, quasi una serpentina, prima di “distendersi” in un tratto più morbido e facilmente percorribile.

La strada ci porta a costeggiare il Lago Oberalp (Oberalpsee), prima di giungere nel Canton Grigioni passando per il Cudim d’Ursera, dove si trovano anche le piste da sci dell’Oberalp, e i vari impianti di risalita.

La zona della Gassa e Via Alpsu è tra le più interessanti di tutto il percorso, perché presenta nuovamente una interessante successione di tornanti, mentre in arrivo a Tschamut-Selva la strada si fa più ampia e regolare, costeggiando una zona più urbanizzata e a carattere tipicamente turistico, come consuetudine sulle Alpi Svizzere.

Accompagnati dallo scorrere del Reno Anteriore, arriviamo così in pochi chilometri a Sedrun, dove ad attenderci troviamo lo Snowpark Valtgeva, una grande attrazione turistica per chi ama gli sport invernali.