TrueRiders

Valleriana, la Svizzera pesciatina in moto

Svizzera Pesciatina, Toscana

Il nome non vi tragga in inganno perché siamo in Italia: vi portiamo in Toscana, alla scoperta della Svizzera pesciatina in moto 

Forse non tutti sanno che la Svizzera pesciatina, anticamente denominata Valleriana, è una caratteristica zona della Toscana, che si estende lungo uno dei grandi protagonisti del mototurismo locale, l’Appennino Tosco-Emiliano.

Nulla a che vedere (o confinare) con la Svizzera, dunque, anche se proprio da lì viene l’ispirazione di un nome tanto particolare quanto ingannevole per i meno esperti: secondo una delle ipotesi più accreditate, la curiosa denominazione della regione sarebbe infatti da imputare al ginevrino Jean Charles Léonard Simonde de Sismondi, che avrebbe riconosciuto nell’area montana del comune di Pescia e dintorni una notevole somiglianza con i paesaggi della natia Svizzera.

Curiosi di verificare personalmente se aveva ragione? Non resta che salire in sella e scoprire i meravigliosi borghi della Svizzera pesciatina in moto.

Un itinerario vivace ma non troppo impegnativo, perfetto per la primavera ma anche per l’autunno (almeno finché le temperature reggono) che vi farà fare la conoscenza di un territorio che, nonostante un’estensione di “soli” 50 chilometri quadrati, si presenta ricco di meraviglie artistiche, paesaggistiche e culturali. Come dimenticare infatti, oltre alle cosiddette dieci castella della Valleriana, la frazione di Collodi, che Carlo Lorenzini – papà dell’amatissimo Pinocchio – scelse poi come pseudonimo in onore della madre che ne era originaria.

La Valleriana su due ruote: l’incanto della Svizzera pesciatina in moto 

Il nostro tour attraverso la Valleriana comincia da Modena che, facilmente raggiungibile in autostrada, sarà il punto di partenza dell’itinerario verso il pistoiese. E per rendere ancora più eccitante e a prova di mototurista il nostro giro in moto attraverso la Svizzera pesciatina perché non raggiungerla percorrendo le curve del passo dell’Abetone? 

Arrivati quindi Abetone e varcati ufficialmente i confini della provincia di Pistoia proseguiamo verso Piteglio e Pontito, da cui ci si spalancano finalmente le porte dei dieci Borghi della Valleriana: Pietrabuona, Fibbialla, Aramo, Medicina, San Quirico, Castelvecchio, Sorana, Pietrabuona, Vellano e Valleriana. Vi sarà necessaria qualche  (piccola) deviazione, ma il nostro consiglio è di non risparmiavi e visitarli tutti perché, con le loro strade che si stagliano su verdi vallate e pievi dal fascino quasi magico, costituiscono la vera attrazione della Svizzera pisciatina, come del resto dimostrano i numerosi turisti che, soprattutto d’estate, affollano queste zone. Da non dimenticare, tra le varie attrattive del luogo quelle che più da vicino ne raccontano tradizioni e attività locali, il Museo della carta a Pietrabuona e quello del minatore a Vellano; sul versante enogastronomico, da non sottovalutare invece il prestigio del rinomato fagiolo di Sorana che, coltivato nelle colline circostanti,è noto per il suo gusto pressoché unico al mondo.

Esaurita la meraviglia delle castella, frazioni di Pescia, è la volta della stessa Pescia: siamo al limite nord-occidentale della Valdinievole, a poca distanza dalla provincia di Lucca. Prima di proseguire il viaggio proprio verso Lucca, però, è innegabile una visita alla cittadina e ai suoi edifici storici, nonché alla frazione di Collodi e al suo Parco di Pinocchio, costruito negli anni Cinquanta come parco tematico per l’educazione dell’infanzia.

Da Collodi ripartiamo infine verso Lucca, dove il nostro tour in Valleriana termina dopo circa 170 chilometri in sella. Dall’Emilia-Romagna alla Toscana, da Modena a Lucca attraverso panorami mozzafiato e borghi incantevoli: pronti a scoprire la Svizzera pesciatina in moto? Pianificate il vostro viaggio e … buon divertimento!