TrueRiders

#BuonaStrada in Transilvania, giorno 12: da Theth a Komani Lake Ferry Berisha


Dodicesimo giorno di viaggio in moto verso la Transilvania con Marco. L’Albania in sella, la tratta da Theth a Komani Lake Ferry Berisha.

Emozioni in sella e non, tra vette scalate e tanti amici.

Informazioni utili:

  • Chilometri percorsi: 130
  • Spesa carburante: 10 euro
  • Spesa pernottamento: 5 euro

Giorno 12: da Theth a Komani Lake Ferry Berisha.

 

komani
La giornata di oggi se la gioca in classifica con quella di ieri.
L’inizio si presenta abbastanza impegnativo, in quanto dobbiamo risalire nuovamente la montagna del parco. Ieri, per percorrere il passo in discesa, ho impiegato circa un’ora e 10 minuti. Sono sicuro che adesso sarà più difficile!
Cerco di mettermi in forza facendo colazione tipica albanese con uova sode pane e tè. Noto i 5 pullman 4 x 4 con a bordo i turisti in partenza verso Scutari che iniziano a salire. Sgonfio un po’ le gomme e dopo circa un quarto d’ora anch’io parto. Sarà per l’adrenalina o anche per la paura di non riuscirci, ma saliamo in cima in un battibaleno.
Rimango in piedi sulle pedane dall’inizio fino alla fine, faccio solo una piccola sosta per qualche foto perché purtroppo le microSD della gopro che ho con me sono entrambe piene. Pertanto niente video. Ripercorro una parte delle SH21 fino alla sosta in un bar per gonfiare le gomme e rinfrescarmi un po’. Tiro fuori il mio compressore portatile, ma quando lo collego alla presa 12 volt ahimé il fusibile non regge.

 

Komani
Vicino c’è Antonio, un albanese che parla bene italiano in quanto ha trascorso molti anni in Italia per lavoro. Mi fornisce il fusibile del suo furgone e una pompa manuale per gonfiare i pneumatici. Trascorro un’ora circa con Antonio. Ci si racconta un po’ della nostra vita.
Riprendo la mia strada direzione Lago di Komani e mi fermo a Scutari per acquistare le microSD. La SH25, l’unica strada per raggiungere Komani, è veramente pessima! Un asfalto dissestato. Ci sono 41 Gradi. Sembra di stare in Texas, la terra delle montagne è rossa, per delimitare la gareggiata ci sono dei sassi dipinti di bianco. Si vede passare raramente qualche macchina.
Raggiungo la diga dove è presente una delle cinque centrali idroelettriche in Albania. La strada termina in un tunnel, senza illuminazione sembra di stare nelle tenebre. Vedi la luce e poi la meraviglia del Lago di Komani. Ci sono due traghetti per il trasporto di mezzi e turisti fino a Fierzë.

 

Komani
Ho conosciuto tramite facebook il proprietario della Komani Lake Ferry Berisha, Dritan Marku , una persona veramente squisita, ha avvisato suo fratello, capitano del battello, del mio arrivo. Si mette a disposizione e mi offrono anche una cena in un ristorante vicino. La serata continua con nuove amicizie di tutte le nazionalità. trascorriamo ore seduti nella panchina del porticciolo a bere tante ma tante Peroni! Non so ancora dove andrò a dormire. Ma non ha importanza, mi sto godendo una splendida serata sotto il cielo stellato di Komani.