TrueRiders

#BuonaStrada in Transilvania, giorno 13: da Komani Lake Ferry Berisha a Valbone


Tredicesimo giorno di viaggio in moto verso la Transilvania con Marco. L’Albania in sella, la tratta da Komani Lake Ferry Berisha a Valbone.

Viaggiare, percorrere chilometri, incontrare gente nuova, emozioni da bikers.

Informazioni utili:

  • Chilometri percorsi: 40
  • Spesa carburante: 25 euro
  • Spesa pernottamento: 3 euro

Giorno 13: da Komani Lake Ferry Berisha a Valbone.

I ragazzi della Berisha, il battello che ti porta da Komani a Fierzë, sono veramente dei fantastici. Hanno fatto trascorrere una bellissima serata a me e altri clienti che aspettavano la traversata del giorno successivo. Penso di aver bevuto circa un 12 birre. Non so come abbia fatto, nonostante il mio inglese sia pessimo, pari allo zero, sono riuscito a comunicare con loro e con altri due ragazzi Cristian e Claudia. Tedeschi in viaggio da due settimane, gireranno anche loro parte dei Balcani in auto. comunque, non è statodifficile trovare il posto dove dormire, mi è bastato aprire la borsa, tirare fuori il sacco a pelo e lettino e metterli accanto alla moto.
Nonostante ci fosse un po’ di vento stamattina, verso le 6:00, ho comunque dormito da Dio, sará stato sicuramente merito delle birre. Fatto sta, che nella prima ora del mattino, fino alle 7:30 circa, sul porticciolo c’è stata una calma surreale, ma subito dopo qualche minuto è iniziato un traffico impressionante! Gente che arriva da tutte le parti: via terra, via mare, arrivano i pulmini con i turisti provenienti da Scutari, camper e altri turisti in auto.
In poco tempo i ragazzi della #Berisha imbarcano auto e persone. Alle 9:00 il battello parte. L’attraversata dura circa 3 ore. Naturalmente, con molta calma, riesci a fare le tue belle foto in qualsiasi posizione, riesci anche a fare nuove amicizie tipo con due italiani che sono arrivati per ultimi con un GS1200, riesco anche a fare delle chiacchiere con Nico, il capitano della #Berisha e i ragazzi dello staff trovano ogni occasione per offrirmi da bere.
Arrivato a Fierzë beviamo nuovamente al bar, ci salutiamo con tutti e ognuno prende la propria strada, ma la maggior parte dei turisti sbarcati vanno tutti al parco nazionale di  Valbone. Io non ho preso impegni con nessuno e pertanto, modifico nuovamente il mio itinerario.

Mi accodo con gli amici tedeschi e facciamo strada insieme. La strada è buona e raggiungere Valbone è stato abbastanza veloce.
Con i ragazzi decidiamo di fermarci a pranzo, stiamo morendo di fame, non abbiamo fatto colazione a parte qualche caffè. Pertanto, ordiniamo maxi salad e max grill carne di mucca. Il ristorante è anche attrezzato di campeggio, facciamo la nostra piccola verifica che non soddisfa le nostre aspettative, quindi io e Cristian decidiamo di dividerci e cercare il campeggio migliore per poi reincontrarci nel momento in cui uno di noi due avrebbe trovato ciò che ci appagava. E si sá, i tedeschi su queste cose vanno matti!
Cristian, trova un bel campeggio a poco prezzo, bagni puliti e soprattutto con un piccolo torrente dove avremmo piazziato le tende. Naturalmente i ragazzi si mettono un po’ distante rispetto la mia tenda..avranno cose da fare questa notte.. Credo di trascorrere solo un giorno. Domani mi dirigo nuovamente verso la costa Adriatica, contatterò Massimo, un amico che gestisce il gruppo Albani in moto, il quale consiglio a tutti di contattarlo al fine di trovare tante info importanti se volete affrontare una vacanza in Albania e soprattutto dei bei percorsi da fare in moto.
Credo che stasera cenerò di nuovo insieme Cristian e Claudia. ne approfitto a trascorrere qualche ora in più per perfezionare il mio inglese.