TrueRiders

MotoGP 2018, Brno: doppietta Ducati, terzo Marquez

MotoGP 2018 Dovizioso Brno

Andrea Dovizioso centra il successo del GP della Repubblica Ceca e vince il confronto diretto con Jorge Lorenzo. Terzo Marc Marquez, che si conferma leader del campionato MotoGP 2018

Il GP della Repubblica Ceca si accende nel finale: dopo una partenza “al rilento” dovuta alla necessità di risparmiare le gomme, il tracciato di Brno regala ultimi giri adrenalici. Ad avere la meglio – grazie a un’ottima gestione della corsa e forse anche alle scaramucce finali tra Marquez e Lorenzo – è Andrea Dovizioso che, dopo un periodo decisamente difficile, ottiene il suo secondo successo stagionale.

Con lui sul podio il compagno di squadra Jorge Lorenzo e il sempre più leader di classifica Marc Marquez, entrambi in lizza per i 25 punti della vittoria fino alla fine. Se Marquez è sembrato forse leggermente meno arrembante dal consueto, non si può dire invece che il maiorchino non ci abbia provato fino alla bandiera a scacchi. Una volta sbarazzatosi del connazionale, il 99 ha tentato di riagganciare Dovizioso, ma il giro veloce della corsa all’ultimo passaggio non è bastato per garantirsi una concreta possibilità di attaccare il team-mate. Gioisce dunque la Ducati, ma anche la Honda numero 93, con una terza piazza che vale oro in ottica iridata.

Corsa dal sapore agrodolce per Valentino Rossi, che è comunque riuscito in extremis ad agguantare la quarta piazza ai danni di Cal Crutchlow. Ancora una volta, il Dottore lavora sulla costanza e trae il massimo possibile dalla sua prestazione, ma c’è certo rammarico per l’ultimo terzo di gara, quando la sua Yamaha è parsa in netta sofferenza rispetto alle rivali. Gli va comunque meglio che al compagno di squadra, coinvolto in un incidente in partenza: per Maverick Viñales corsa da dimenticare e guai al box, dove proprio in questi giorni si sta consumando il chiacchieratissimo divorzio con il capotecnico Ramon Forcada.

Sesta posizione per Danilo Petrucci, che precede Zarco e Pedrosa. Chiudono la top ten Alvaro Bautista e Andrea Iannone.

Anche le classi di cilindrata inferiore sorridono ai colori italiani. In Moto3 va infatti finalmente in scena il primo sigillo nel motomondiale di Fabio Di Giannantonio: dopo una gara all’altezza della fama della categoria per sorpassi e controsorpassi, il romano del team Gresini ha la meglio su Aron Canet e l’idolo di casa e poleman Jakub Kornfeil. Una sesta piazza vale invece a Marco Bezzecchi il ritorno in vetta alla classifica iridata, complice l’infortunio di Jorge Martin: per lo spagnolo niente gara a Brno a seguito dalla frattura del polso sinistro rimediata dopo una caduta in FP1. Anche il GP d’Austria è ora in forse, ma c’è da scommettere che il giovane talento spagnolo farà di tutto per correre pur di non compromettere ulteriormente la propria classifica, dove è al momento secondo e attardato di sole 3 lunghezze rispetto al rivale italiano.

Italia protagonista anche in Moto2 dove, al termine di una lotta serrata fino all’ultima curva con Luca Marini, poi secondo sul traguardo, è però Miguel Oliveira a prevalere. Per il portoghese la gioia è doppia: la vittoria e il terzo posto di Pecco Bagnaia, bravo a piegare nel finale le resistenze di un ottimo Lorenzo Baldassari, gli valgono infatti la leadership mondiale ai danni del pilota dello SKY  Racing Team VR46. Anche in questo caso il margine è risicatissimo – due punti – e lascia quindi spazio per nuovi avvicendamenti e colpi di scena già in occasione della prossima tappa austriaca.

Dopo il piccolo stacco estivo, il motomondiale procede infatti spedito verso un nuovo weekend di gara: la MotoGP 2018 e tutte le altre categorie torneranno in pista già il prossimo fine settimana, sul Red Bull Ring di Spielberg. Non mancate!

Mara Guarino