MotoGP Argentina, Aleix Espargaró porta l’Aprilia alla vittoria

MotoGP 2022 Argentina: risultati




Il terzo appuntamento del Motomondiale della stagione 2022 si è svolto in Argentina, sul circuito di Autodromo di Termas de Río Hondo. Una gara che resterà negli annali della storia dell’Aprilia, perché la casa di Noale per la prima volta conquista una prova della classe regina. 

Andiamo a vedere dunque come è andato il MotoGP Argentina 2022, con i risultati e la classifica.  

MotoGP Argentina, dominio spagnolo 

I primi quattro piloti classificati sono tutti spagnoli. In particolare è Aleix Espargaró a fare il capolavoro: con il suo successo si porta in testa alla classifica piloti, e regala alla Aprilia la prima vittoria di sempre in top-class.

Dietro di lui, la Ducati Pramac di Jorge Martin, che inizia la gara benissimo attestandosi in prima posizione. Ma la potenza del motore Aprilia ha presto la meglio: dopo due tentativi di sorpasso, al terzo Espargaró riesce a passare (nel ventunesimo giro). Da lì in poi non c’è nessun dubbio su chi sarebbe salito sul gradino più alto del podio. 

Al terzo e quarto posto, le Suzuki Ecstar di Alex Rins e Joan Mir. Al quinto si vede un italiano, è Pecco Bagnaia, che con un’ottima gara porta la sua Ducati a rimontare molte posizioni dopo essere partito dal tredicesimo posto della griglia di partenza. 

Per trovare altri italiani bisogna scendere più in basso in classifica: Marco Bezzecchi, Enea Bastianini e Luca Marini occupano il nono, decimo e undicesimo posto. Peccato per il ritiro di Franco Morbidelli (gomma posteriore bucata) e l’ultima piazza di Andrea Dovizioso (che ha avuto un problema all’abbassatore). 

E il campione in carica? Il francese Fabio Quartararo, pur essendo tra i favoriti, chiude ottavo. Marc Marquez, infortunato, viene sostituito dal tedesco collaudatore Honda Stefan Bradl, che si piazza diciannovesimo. 

L’ordine di arrivo finale: 

  1. A. Espargaro (Aprilia) – #41 Spagna
  2. J. Martin (Ducati) – #89 Spagna
  3. A. Rins (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #42 Spagna
  4. J. Mir (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #36 Spagna
  5. F. Bagnaia (Ducati) – #63 Italia
  6. B. Binder (KTM) – #33 Sudafrica
  7. M. Vinales (Aprilia) – #12 Spagna
  8. F. Quartararo (Yamaha) – #20 Francia
  9. M. Bezzecchi (Ducati) – #72 Italia
  10. E. Bastianini (Ducati) – #23 Italia
  11. L. Marini (Ducati) – #10 Italia
  12. T. Nakagami (Honda) – #30 Giappone
  13. M. Oliveira (KTM) – #88 Portogallo
  14. J. Miller (Ducati) – #43 Australia
  15. A. Marquez (Honda) – #73 Spagna
  16. R. Fernandez (KTM) – #25 Spagna
  17. R. Gardner (KTM) – #87 Australia
  18. D. Binder (Yamaha) – #40 Sudafrica
  19. S. Bradl (Honda) – #6 Germania
  20. A. Dovizioso (Yamaha) – #4 Italia

Non classificati:

  • F. Di Giannantonio (Ducati) – #49 Italia
  • F. Morbidelli (Yamaha) – #21 Italia
  • P. Espargaro (Honda) – #44 Spagna
  • J. Zarco (Ducati) – #5 Francia

La classifica generale aggiornata: 

  1. Aleix Espargaro 45
  2. Brad Binder 38
  3. Enea Bastianini 36
  4. Alex Rins 36
  5. Fabio Quartararo 35
  6. Joan Mir 33
  7. Miguel Oliveira 28
  8. Johann Zarco 24
  9. Jorge Martin 20
  10. Pol Espargaro 20
  11. Jack Miller 15
  12. Franco Morbidelli 14
  13. Maverick Vinales 13
  14. Francesco Bagnaia 12
  15. Marc Marquez 11
  16. Takaaki Nakagami 10
  17. Luca Marini 10
  18. Marco Bezzecchi 7
  19. Darryn Binder 6
  20. Alex Marquez 4
  21. Andrea Dovizioso 2
  22. Remy Gardner 1
  23. Raul Fernandez 0
  24. Fabio Di Giannantonio 0
  25. Stefan Bradl 0

Moto2 Argentina, Vietti irresistibile davanti a Chantra

Celestino Vietti, che corre per il team Mooney VR46, è in stato di grazia: seconda vittoria su tre gare, e prima posizione incontrastata nella classifica generale Moto2 a +21 punti sul secondo, Aron Canet, e +25 sul terzo, Somkiat Chantra. 

Il giovane torinese si guadagna i complimenti di Valentino Rossi, fondatore del team motoristico per cui “Celin” gareggia. Per vincere la prova in Argentina è dovuto uscire vincitore dal duello con il promettente spagnolo Fermin Aldeguer, messo fuori causa da un contatto incidentale con lo stesso Vietti, e poi prevalere in un lungo testa a testa con il solido thailandese Chantra. 

Moto3 Argentina, peccato: Foggia secondo per un niente

In Moto3 il nostro Dennis Foggia stavolta non ce la fa, superato da Sergio Garcia poco prima di tagliare il traguardo. Una gara comunque bellissima, avvincente, che – nonostante la seconda piazza – conferma il romano come un grande protagonista di questo inizio anno sulla sua Honda Racing. 

Con il GP di Argentina, Garcia guadagna la vetta anche in classifica, scavalcando proprio Foggia: 58 contro 54. Tra gli italiani, è ancora sfortunato il pilota della Honda Snipers Andrea Migno, che dopo una buona gara che poteva valere un possibile podio viene messo fuori gioco nel finale per un contatto con Jaume Masia.

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

TrueRiders

Video Itinerari