Gran Premio Indonesia, sotto la pioggia vince Oliveira

MotoGp Indonesia 2022 risultati




Il secondo appuntamento della stagione è stato condizionato dalla pioggia: la gara è iniziata con un ritardo di un’ora e 15 minuti ed è stata accorciata a 20 giri rispetto ai 27 previsti. In ogni caso, tante aspettative e curiosità per questa prima gara di MotoGP su una “new entry” tra i circuiti motociclistici: il tracciato di Mandalika. Andiamo allora a vedere tutti i risultati del Gran Premio di Indonesia 2022.  

MotoGP Indonesia, a Mandalika trionfo di Oliveira 

È Miguel Oliveira ad aggiudicarsi il successo nel secondo GP della stagione, riscattando così la delusione di Losail finito con una caduta. Dietro al portoghese della KTM si piazza il campione del mondo in carica, il francese Fabio Quartararo, in sella su Yamaha. Un altro transalpino, Johann Zarco su Ducati Pramac, conquista il gradino più basso del podio. L’australiano Jack Miller si classifica al quarto posto.

E gli italiani? Franco Morbidelli su Yamaha si classifica settimo. Gli altri sono fuori dalla Top10: il vincitore di Losail Enea Bastianini (Team Gresini) arriva 11esimo, Luca Marini (Ducati) 14esimo, Francesco Bagnaia su Ducati si colloca in 15esima posizione. 

Bastianini rimane comunque in testa nella classifica iridata con 30 punti, incalzato dal sudafricano Brad Binder su Red Bull Ktm (oggi ottavo) a una distanza di 2 punti. A 3 punti dalla vetta si affaccia Quartararo.

Una brutta caduta nel warm-up non ha consentito allo spagnolo Marc Marquez di partecipare alla gara. Il pilota della Honda ha riportato una commozione cerebrale dopo l’high side avvenuto alla curva 7 a una velocità di 180 km/h. È stato trasportato in ospedale e ora sta bene. Un’altra brutta caduta è avvenuta in gara e ha coinvolto Jorge Martin, che comunque nonostante lo spavento è uscito illeso. 

L’ordine di arrivo finale: 

  1. M. Oliveira (KTM) – #88 Portogallo
  2. F. Quartararo (Yamaha) – #20 Francia
  3. J. Zarco (Ducati) – #5 Francia
  4. J. Miller (Ducati) – #43 Australia
  5. A. Rins (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #42 Spagna
  6. J. Mir (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #36 Spagna
  7. F. Morbidelli (Yamaha) – #21 Italia
  8. B. Binder (KTM) – #33 Sudafrica
  9. A. Espargaro (Aprilia) – #41 Spagna
  10. D. Binder (Yamaha) – #40 Sudafrica
  11. E. Bastianini (Ducati) – #23 Italia
  12. P. Espargaro (Honda) – #44 Spagna
  13. A. Marquez (Honda) – #73 Spagna
  14. L. Marini (Ducati) – #10 Italia
  15. F. Bagnaia (Ducati) – #63 Italia
  16. M. Vinales (Aprilia) – #12 Spagna
  17. R. Fernandez (KTM) – #25 Spagna
  18. F. Di Giannantonio (Ducati) – #49 Italia
  19. T. Nakagami (Honda) – #30 Giappone
  20. M. Bezzecchi (Ducati) – #72 Italia
  21. R. Gardner (KTM) – #87 Australia
  22. J. Martin (Ducati) – #89 Spagna
  23. A. Dovizioso (Yamaha) – #4 Italia

Non classificati:

  1. M. Marquez (Honda) – #93 Spagna

La classifica generale: 

  1. Enea Bastianini 30
  2. Brad Binder 28
  3. Fabio Quartararo 27
  4. Miguel Oliveira 25
  5. Johann Zarco 24
  6. Pol Espargaro 20
  7. Aleix Espargaro 20
  8. Alex Rins 20
  9. Joan Mir 20
  10. Franco Morbidelli 14
  11. Jack Miller 13
  12. Marc Marquez 11
  13. Darryn Binder 6
  14. Takaaki Nakagami 6
  15. Luca Marini 5
  16. Maverick Vinales 4
  17. Alex Marquez 3
  18. Andrea Dovizioso 2
  19. Remy Gardner 1
  20. Francesco Bagnaia 1
  21. Raul Fernandez 0
  22. Fabio Di Giannantonio 0

Moto2 Indonesia, vince Chantra davanti a Vietti

Il vincitore della gara di Moto2 a Mandalika è Somkiat Chantra su Honda: una vittoria storica poiché è il primo thailandese a vincere una gara della rassegna iridata. Aveva dovuto rinunciare alla prova del Qatar per una caduta, e oggi si è riscattato tagliando il traguardo con un vantaggio di ben tre secondi sugli inseguitori. 

Sorride anche il nostro Celestino Vietti del team Mooney VR46: si piazza al secondo posto e consolida la sua posizione al dominio della classifica generale, 9 punti sopra allo spagnolo Aron Canet oggi terzo. 

Moto3 Indonesia, Foggia vince e conquista la testa della classifica

Capolavoro del nostro Dennis Foggia: costretto a partire dalla seconda fila dopo una caduta nelle qualifiche, conduce una gara strepitosa sulla sua Honda Team Leopard, vince Mandalika e conquista anche il primo posto della classifica generale. 

Tra gli italiani, sfortunato il pilota della Honda Snipers Andrea Migno, che dopo una buona gara cade sul finale colpito dal giapponese Ayumu Sasaki. Destino amaro anche per Stefano Nepa, che all’ultima curva è finito a terra per un contatto con Joel Kelso.

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

TrueRiders

Video Itinerari