MotoGP Mugello, Bagnaia vince su Quartararo. I risultati

motogp mugello risultati

Ottava gara del Motomondiale 2022: finalmente eccoci al MotoGP del Mugello, dove i nostri piloti sono i più attesi, anche in questa edizione in cui per la prima volta si corre senza Valentino Rossi. Ci ha pensato Francesco Bagnaia a farci sognare, con una strepitosa vittoria che lo rilancia tra i protagonisti della stagione!

Ecco com’è andato il Gran Premio d’Italia, con tutti i risultati. 

MotoGP Mugello, festa per Bagnaia

I nostri piloti ci stanno abituando bene: nelle ultime tre gare abbiamo assistito a tre vittorie italiane. E in particolare a due di Francesco Bagnaia, dopo il trionfo spagnolo a Jerez de la Frontera. Enea Bastianini invece, primo a Le Mans, cade al tredicesimo giro lasciandoci l’unico rammarico di questa giornata entusiasmante. 

Niente da fare per Fabio Quartararo: la sua Yamaha non riesce a reggere il passo della Ducati di “Pecco”, e conclude in seconda posizione con un distacco di 635 millesimi. La buona notizia per il francese è che conserva la prima posizione nella classifica iridata: nel 2022 il campione in carica ha vinto solo una volta ma ha ottenuto quasi sempre degli ottimi piazzamenti, che gli valgono un primato sempre più solido. 

Aleix Espargaró avrebbe voluto vincere, come ha dichiarato, ma può comunque essere soddisfatto del suo momento di forma: quattro podi consecutivi (cinque contando tutta la stagione), un secondo posto in classifica generale e ottime prospettive per la sua Aprilia che si trova al centro dei giochi per la corsa al titolo. 

Resta fuori dal podio Johann Zarco e la sua Ducati; dietro di lui gli italiani Marco Bezzecchi e Luca Marini, e poi Brad Binder su KTM. Arrivano con un distacco di oltre dieci secondi Nakagami, Oliveira e Marc Marquez. Per lo spagnolo le cose si fanno difficili: per la quarta volta dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico al braccio destro – gli auguriamo in bocca al lupo e speriamo di ritrovarlo presto in pista. 

Anche se questo MotoGP del Mugello è stato il primo senza Valentino Rossi, è stata comunque una gioia vederlo nella cerimonia organizzata dalla Dorna: il numero 46 è stato ritirato dal circuito, nessuno potrà in futuro indossare la maglia che simbolicamente è sua e di nessun altro!

L’ordine di arrivo del Gran Premio d’Italia

  1. F. Bagnaia (Ducati) – #63 Italia
  2. F. Quartararo (Yamaha) – #20 Francia
  3. A. Espargaro (Aprilia) – #41 Spagna
  4. J. Zarco (Ducati) – #5 Francia
  5. M. Bezzecchi (Ducati) – #72 Italia
  6. L. Marini (Ducati) – #10 Italia
  7. B. Binder (KTM) – #33 Sudafrica
  8. T. Nakagami (Honda) – #30 Giappone
  9. M. Oliveira (KTM) – #88 Portogallo
  10. M. Marquez (Honda) – #93 Spagna
  11. F. Di Giannantonio (Ducati) – #49 Italia
  12. M. Vinales (Aprilia) – #12 Spagna
  13. J. Martin (Ducati) – #89 Spagna
  14. A. Marquez (Honda) – #73 Spagna
  15. J. Miller (Ducati) – #43 Australia
  16. D. Binder (Yamaha) – #40 Sudafrica
  17. F. Morbidelli (Yamaha) – #21 Italia
  18. M. Pirro (Ducati) – #51 Italia
  19. R. Gardner (KTM) – #87 Australia
  20. A. Dovizioso (Yamaha) – #4 Italia
  21. R. Fernandez (KTM) – #25 Spagna
  22. L. Salvadori (Aprilia) – #32 Italia

Non classificati: 

  • E. Bastianini (Ducati) – #23 Italia
  • A. Rins (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #42 Spagna
  • J. Mir (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #36 Spagna
  • P. Espargaro (Honda) – #44 Spagna

La classifica generale aggiornata: 

  1. Fabio Quartararo 122
  2. Aleix Espargaro 114
  3. Enea Bastianini 94
  4. Francesco Bagnaia 81
  5. Johann Zarco 75
  6. Alex Rins 69
  7. Brad Binder 65
  8. Jack Miller 63
  9. Marc Marquez 60
  10. Joan Mir 56
  11. Miguel Oliveira 50
  12. Pol Espargaro 40
  13. Takaaki Nakagami 38
  14. Maverick Vinales 37
  15. Jorge Martin 31
  16. Luca Marini 31
  17. Marco Bezzecchi 30
  18. Alex Marquez 20
  19. Franco Morbidelli 19
  20. Fabio Di Giannantonio 8
  21. Andrea Dovizioso 8
  22. Darryn Binder 6
  23. Remy Gardner 3
  24. Raul Fernandez 0
  25. Lorenzo Savadori 0
  26. Michele Pirro 0
  27. Stefan Bradl 0

Moto2 Mugello, si impone il giovane Pedro Acosta 

Pedro Acosta è il più giovane vincitore in Moto2 al Mugello. Quattro giorni dopo il suo diciottesimo compleanno, e soprattutto dopo un 2021 da brillante promessa in Moto3, lo spagnolo si aggiudica una gara che ha dominato fin dai primi giri. 

Sul podio finisce anche Joe Roberts (secondo) e Ai Ogura (terzo). Per quest’ultimo è un risultato particolarmente importante perché raggiunge in testa alla classifica il nostro Celestino Vietti, estromesso dalla gara a pochi giri dal traguardo per un problema tecnico. Quarto posto per Tony Arbolino. 

Moto3 Mugello, peccato per Foggia out a metà gara

Sembrava lanciato verso un sicuro trionfo, il nostro Dennis Foggia, ma purtroppo è caduto al 10° giro. La vittoria è andata invece a Sergio Garcia, che ha perso la volata con Izan Guevara ma poi ha guadagnato il primo posto per una penalità inflitta a Guevara. 

Andrea Migno arriva quarto: merita applausi per la grande rimonta che l’ha portato, dal sedicesimo posto della griglia di partenza, fino quasi a salire sul podio. Ora è sesto in classifica generale, a 71 punti. 

Il MotoGP del Mugello è appena finito, ma non c’è tempo per riposare: il 5 giugno è già il giorno del Gran Premio di Catalogna sul circuito di Montmeló. Nel 2021 aveva trionfato Oliveira, nel 2020 Quartararo, nel 2019 Marc Marquez. Chi sarà a essere incoronato quest’anno? 

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

Video Itinerari