Dove andare in moto per il Ponte dell’Immacolata


Si avvicina l’ultimo appuntamento dell’anno per godersi, vacanze di Natale a parte, qualche giorno di meritato relax. Il ponte dell’Immacolata sarà l’occasione giusta anche per i motociclisti che vogliono passare un paio di giorni in sella, scoprendo i luoghi più belli d’Italia.

Ecco allora qualche proposta selezionata tra Nord, Centro e Sud Italia sia per chi ha solo un giorno da dedicare alle scorribande in sella, e sia per chi – una volta preparati albero e presepe – non vede l’ora di sfidare il freddo di dicembre e salire in moto.

Lombardia, tra mercatini e mete imbiancate

A Milano il ponte dell’Immacolata comincia prima che nel resto d’Italia. Qui, infatti, il 7 dicembre è Sant’Ambrogio e si festeggia con la prima del Teatro alla Scala e con i mercatini degli Oh Bej! Oh Bej!, che richiamano visitatori da ogni parte della Lombardia e non solo.

Una volta arrivati nel capoluogo lombardo, avrete l’imbarazzo della scelta su dove andare in moto per uno o due giorni: per un tour veloce, scegliete i colori del foliage nel Parco Valle Lambro, alla scoperta del lato più verde della Brianza. Oppure, puntate su percorsi facili e veloci, come la Val Trompia con le antiche città del ferro o la Valle Staffora, tra i castelli e gli ottimi prodotti tipici della Valle Staffora.

Veneto, radicchio e Palladio

Non c’è una specialità come il radicchio che parli al meglio del Veneto. Nella regione di Venezia, del baccalà mantecato e dello spritz (ma rigorosamente col Select) i motociclisti durante il ponte dell’Immacolata in moto hanno davvero tanti percorsi tra cui scegliere. Come appunto la Strada del Radicchio che parte e ritorna a Treviso, passando per Castelfranco e Mogliano, toccando borghi con tanti prodotti tipici e monumenti d’autore.

Gli stessi paesaggi delle Ville del Palladio, sparse lungo tutta la zona meridionale del Veneto. Per scoprirle tutte, anche a dicembre, il percorso migliore dura 170 chilometri e parte da Villa Badoer (Rovigo) per arrivare fino a Villa di Maser, ai piedi delle Colline del Valdobbiadene.

I migliori itinerari dell’Immacolata nel Lazio

itinerari in moto da fare l'8 dicembre 2022

Se Roma è la culla della cristianità, il Lazio è la regione dove – dall’Immacolata all’Epifania – si possono vivere tutte le sfumature più intense del Natale. A iniziare dai colori del mare, con la zona del Circeo che regala sicuro grandi paesaggi in sella, tra Sermoneta, Terracina e San Felice illuminate a festa.

Per i più fedeli alla tradizione, la Piana Reatina permette di raggiungere Greccio, Fonte Colombo e i luoghi della predicazione di San Francesco d’Assisi, proprio dove – a inizio Duecento – nacque la tradizione del presepe. E a proposito di spiritualità, in moto si può arrivare anche a Subiaco, la città di San Benedetto, in un magnifico itinerario che tocca i Monti Simbruini e arriva fino al Monte Livata, meta prediletta degli sciatori capitolini.

Puglia a dicembre, ecco le strade più belle

Domani il brodo, e dopodomani, il 26, pasta al forno! Se avete colto la citazione di uno dei video più virali del Natale, allora saprete che siamo arrivati con la moto fino in Puglia. Una regione che ha davvero tutto: il mare, il sole, il vento, le orecchiette e i taralli, i Castelli Federiciani e le scogliere romantiche del Gargano.

Scegliete voi la vostra Puglia da vivere in moto all’Immacolata. La preferite storica? E allora non perdetevi Castel del Monte, il maniero del Duecento che tutti abbiamo in tasca (è infatti raffigurato sulla moneta da 1 centesimo). Volete assaggiare i sapori della tradizione? Percorrete in sella la strada dell’olio Salentino, un percorso di frantoi che metterà alla prova la capacità dei vostri bauletti!

Video Itinerari