Ecco come Yamaha è riuscita ad entrare nel cuore dei motociclisti

Ecco come Yamaha è riuscita ad entrare nel cuore dei motociclisti

Redazione TrueRiders  | 05 Apr 2023  | Tempo di lettura: 4 minuti
is: 1350587523

Uno dei marchi più riconoscibili e rispettati nel mondo delle motociclette è partito in realtà con la produzione di strumenti. Prima organi, poi pianoforti e solamente infine le amate due ruote. Avrete capito, stiamo parlando di Yamaha, che fondata nel 1887 a Hamamatsu, in Giappone, da Torakusu Yamaha, ha una lunga e affascinante storia.

Storia e curiosità, un marchio innovativo diventato un’icona mondiale

Yamaha iniziò la sua attività come fabbricante di strumenti musicali, producendo principalmente organi. Nel 1900, la società si espanse e iniziò a produrre pianoforti. Nel corso degli anni ’50,  iniziò a esportare i suoi prodotti all’estero, principalmente in Asia e in Europa, diventando presto un marchio globale.

Negli anni ’60, Yamaha decise di ampliare la propria gamma di prodotti, introducendo la produzione di motociclette ed è proprio da qua che parte il mito. Inizialmente, i prodotti Yamaha erano destinati solo al mercato interno giapponese, ma presto la società iniziò ad esportare le sue motociclette all’estero, diventando presto uno dei maggiori produttori di motociclette al mondo.

Ma la storia deve essere scritta e la Yamaha Corporation l’ha fatto grazie a grandi innovazioni che negli anni hanno permesso al marchio di diventare non solo sempre più mainstream e padrone del mercato, ma anche di essere riconoscibile in tutti i paesi del globo grazie alla lungimiranza nel campo dei motori, dell’elettronica e senza rinnegare le sue origini nella musica.

Ecco alcune curiosità che forse non conoscevi di Yamaha:

  • Yamaha è stato il primo produttore di motociclette al mondo ad utilizzare il motore a quattro tempi. Questo offre una maggiore efficienza e una migliore potenza rispetto ai motori a due tempi utilizzati all’epoca.
  • Yamaha è stato anche il primo produttore di veicoli a due ruote ad utilizzare un telaio in alluminio, che è diventato uno standard del settore.
  • Nel 1974, Yamaha ha introdotto il sintetizzatore elettronico, un dispositivo in grado di creare una vasta gamma di suoni musicali. Il sintetizzatore Yamaha è diventato uno dei più popolari al mondo e ha cambiato per sempre il mondo della musica.
  • Nel corso degli anni, Yamaha ha acquisito diverse altre società, tra cui Steinberg, un produttore di software musicale, e Line 6, un produttore di apparecchiature per chitarra elettrica.
  • Yamaha è anche molto attiva nel campo dello sport, producendo motori per barche e altri veicoli acquatici. La società è stata anche sponsor ufficiale di molte squadre di motociclismo e di automobilismo, tra cui la scuderia Yamaha Factory Racing nel motomondiale.

Gli anni d’oro in MotoGP e non solo, Yamaha è protagonista nelle corse

Valentino Rossi in sella alla sua Yamaha M1

La MotoGP è la categoria regina del motociclismo, che comprende le moto più veloci e tecnologicamente avanzate del mondo. Yamaha ha iniziato a competere in questa categoria nel 1973, ma ha vinto il suo primo titolo nel 1975 con il leggendario pilota italiano Giacomo Agostini.

Negli anni successivi, Yamaha ha continuato a raccogliere successi in MotoGP, con piloti come Eddie Lawson, Wayne Rainey e Valentino Rossi. Tra il 2004 e il 2010, Rossi ha vinto quattro titoli iridati consecutivi in sella alla Yamaha YZR-M1, diventando uno dei piloti più vincenti nella storia della MotoGP. Ma non sono solo i piloti che hanno portato alla Yamaha successo in MotoGP. L’azienda giapponese ha investito notevolmente nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie avanzate per migliorare le prestazioni delle sue moto. La Yamaha YZR-M1, ad esempio, è stata costantemente migliorata nel corso degli anni per offrire ai piloti la massima potenza e maneggevolezza.

La Yamaha ha anche lavorato a stretto contatto con i suoi piloti per sviluppare moto personalizzate in grado di soddisfare le loro esigenze specifiche. Questo ha permesso ai piloti di esprimere il loro pieno potenziale sulle piste di gara e di ottenere importanti vittorie. Oltre alle vittorie in MotoGP, la Yamaha ha avuto successo in altre categorie di corse motociclistiche, tra cui il Campionato del Mondo Superbike e il Campionato del Mondo Supersport.

Negli anni la Yamaha si è resa così una delle case motociclistiche più rispettate al mondo grazie alle sue numerose vittorie in MotoGP e in altre categorie di corse motociclistiche. L’azienda giapponese ha dimostrato di avere un impegno costante verso l’innovazione e lo sviluppo di tecnologie avanzate per offrire ai suoi piloti le moto più veloci e maneggevoli possibili. Grazie a questo impegno, la Yamaha continuerà sicuramente a fare la storia del motociclismo per molti anni a venire. La nuova stagione non è iniziata nel migliore dei modi, ma come abbiamo visto i presupposti per tornare al vertice ci sono tutti.

Credits dell’immagine nel testo: motogp.com. Tutti i diritti riservati

Redazione TrueRiders
Redazione TrueRiders

TrueRiders è il portale di riferimento dei motociclisti: percorsi, informazioni e notizie, eventi e motoraduni, diari di viaggio ed esperienze



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur