Incentivi moto 2022, ecco tutti gli sconti previsti (e come richiederli)

Buone notizie per chi ha in mente di acquistare una due ruote. Con una decisione cambiata all’ultimo minuto, il Ministero dello Sviluppo Economico guidato da Giancarlo Giorgetti ha fatto un passo in avanti per quanto riguarda gli incentivi moto per il 2022.

Non solo due ruote, perché il bonus ministeriale per l’acquisto dei nuovi mezzi riguarda in realtà automobili, mezzi destinati al car sharing e moto. Nuovi fondi che potranno sostenere un settore in crisi per l’avvicendamento tecnologico che sta spingendo sempre più persone ad avvicinarsi alla mobilità elettrica.

Ecco nel dettaglio cosa cambierà e chi potrà beneficiare di questi incentivi.

Dal concessionario sconto sulle moto fino al 40%

I riders che hanno intenzione di cambiare la propria due ruote sono avvisati: il 2022 è l’anno giusto per farlo. Non solo moto elettriche, perché a beneficiare degli incentivi moto saranno anche i tradizionali mezzi con motore termico.

I fondi a disposizione sono di 90 milioni di euro per il triennio 2022-2023-2024, che saranno ripartiti egualmente tra moto elettriche e moto tradizionali.

Ecco a quali sconti si potrà accedere:

  • Moto tradizionali (motore termico): 5% di sconto immediato da parte del venditore + 40% di contributo sul costo dell’acquisto fino a 2500 euro. La scontistica è applicata solo in caso di rottamazione della moto precedente. I fondi stanziati sono di 15 milioni di euro l’anno per 3 anni.
  • Moto elettriche: 30% di contributo sul costo dell’acquisto fino a 3000 euro, anche senza rottamazione. I fondi stanziati sono di 15 milioni di euro l’anno per 3 anni.

In questo modo il governo vuole sia favorire il settore che spingere, con incentivi più forti, all’acquisto di mezzi elettrici (nonostante il generale disinteresse, almeno per le moto, verso questi nuovi mezzi più ecologici).

Tutti gli incentivi 2022

Non solo moto, come dicevamo. Il governo ha previsto di stanziare 170 milioni nel 2022, 150 nel 2023 e 120 nel 2024 per sostenere la mobilità elettrica.

Chi deciderà di acquistare un’auto elettrica potrà risparmiare fino a 5 mila euro (3 mila dal taglio del costo di acquisto, 2 mila dalla rottamazione). Le agevolazioni sono rivolte solo ai mezzi con emissioni <20 g CO2/km e con un costo massimo di 35.000 euro + IVA.

Gli acquisti di automobili ibride (61-135 g CO2/km) saranno sostenuti con 4.000 euro di incentivi (2 mila taglio del costo + 2 mila di rottamazione), con un costo massimo di 45.000 euro + IVA.

A caccia di sconti? Scopri come accedere alle agevolazioni sui pedaggi autostradali per le moto

Avatar per TrueRiders

Video Itinerari