Supermotard o bagger? La scelta della moto da turismo è una sfida tra due regine, ma diversissime tra loro

Supermotard o bagger? La scelta della moto da turismo è una sfida tra due regine, ma diversissime tra loro

Stefano Maria Meconi  | 01 Nov 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Nell’affascinante universo delle moto da turismo, emergono due modelli che, pur condividendo la stessa passione per la strada, incarnano due visioni radicalmente diverse del viaggio su due ruote: la BMW K 1600 B e la KTM 890 SMT. La prima, con la sua aura di eleganza e raffinatezza, evoca immagini di lunghe distanze percorse con stile e comfort, mentre la seconda, con il suo spirito indomito, promette avventure cariche di adrenalina e dinamismo. Queste due icone, frutto della maestria e dell’innovazione di due case motociclistiche di fama mondiale, rappresentano l’apice delle loro rispettive filosofie. Ma come si confrontano realmente queste due regine della strada? E quale di esse risponde meglio alle esigenze di chi cerca un’esperienza di guida autentica e indimenticabile? Immergiamoci in questo confronto e scopriamo le sfumature, i dettagli e le caratteristiche che rendono unica ciascuna di queste moto.

BMW K 1600 B vs. KTM 890 SMT: due regine a confronto

Caratteristiche tecniche

La BMW K 1600 B è alimentata da un motore sei cilindri in linea da 1600 cc, che offre una potenza impressionante e una coppia generosa. Questo motore, abbinato a una trasmissione a sei marce, garantisce viaggi lunghi e rilassanti, con accelerazioni fluide e una risposta pronta in ogni situazione. La KTM 890 SMT, d’altro canto, monta un motore bicilindrico da 890 cc, progettato per offrire una risposta rapida e una grande agilità, specialmente nelle curve.

Performance

La BMW K 1600 B è nota per le sue prestazioni stabili e prevedibili. La sua potenza è distribuita in modo uniforme lungo tutto l’arco di giri, rendendo la guida fluida e senza sorprese. La KTM 890 SMT, invece, è una belva quando si tratta di accelerazione e maneggevolezza. La sua leggerezza e il suo centro di gravità basso la rendono incredibilmente agile, specialmente in situazioni di guida sportiva.

Stile

Esteticamente, le due moto non potrebbero essere più diverse. La BMW K 1600 B sfoggia un design elegante e raffinato, con linee fluide e un profilo slanciato. Ogni dettaglio, dai suoi fari allungati alle sue finiture cromate, grida lusso e raffinatezza. La KTM 890 SMT, al contrario, presenta un design aggressivo e muscoloso. Le sue linee taglienti e la sua silhouette compatta la rendono immediatamente riconoscibile e le conferiscono un’aria da predatore pronto all’attacco.

Prezzo e posizionamento sul mercato

Lussuosa, anche nel prezzo. BMW K 1600 B non si fa scrupoli nell’alzare l’asticella del costo d’acquisto, proponendosi con un prezzo di partenza davvero importante, 28.200 euro. Un prezzo che, tuttavia, è suffragato da una scheda tecnica di prim’ordine e da una fascia di mercato dove dominano le Harley-Davidson. Decisamente più abbordabile, ma non per questo meno significativa è la KTM 890 SMT 2023, che si presenta all’acquirente potenziale con un costo di base di 14.700 euro.

BMW K 1600 B vs. KTM 890 SMT: la tabella tecnica

CaratteristicheKTM 890 SMT 2023BMW K 1600 B
MarcaKTMBMW
Modello890 SMT (2023)K 1600 B
TipoSupermotardMoto da turismo/bagger
MotoreN.D.Motore boxer bicilindrico a 4 tempi
Cilindrata (in cc)8891649
Potenza77 Kw118 kW (160 CV) a 6750 giri/min
RaffreddamentoA liquidoAd acqua/olio
Cambio6 marce6 marce
Serbatoio (in l)15,826,5
Consumo medio6,5 l/100 km5,9 l/100 km
Peso in kg194344
Costo in euro14.70028.200
Stefano Maria Meconi
Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur