Suzuki festeggia il 25simo anniversario della Hayabusa con un’edizione speciale mozzafiato

Suzuki festeggia il 25simo anniversario della Hayabusa con un’edizione speciale mozzafiato

Redazione TrueRiders  | 07 Set 2023  | Tempo di lettura: 4 minuti

Ha fatto discutere la scelta di ritirarsi dal Motomondiale, ma quando si parla di prodotto di serie la Suzuki mette tutti d’accordo. E se c’è una moto che è ben presente nella mente di ogni appassionato di motori è senza dubbio la Hayabusa, un progetto unico e rivoluzionario che ha stravolto le regole della moto di serie. Linee inconfondibili, potenza e guidabilità incredibili: il “falco pellegrino” arriva ai venticinque anni in splendida forma e la Suzuki festeggia il progetto con una Hayabusa 25esimo Anniversario da collezione. Unica come solo lei sa essere, con maniacale cura del dettaglio come solo gli esperti del lusso giapponese sanno fare.

Unica del suo genere, rivoluzionaria come poche

Non esiste un “prima” quando si parla della Hayabusa. Quando, nel 1998, la prima generazione approdò sul mercato, fu subito chiaro che era stato creato qualcosa di innovativo e unico. Rivoluzionando il mondo delle moto sportive, Suzuki con la Hayabusa alzò l’asticella delle prestazioni di una moto di serie, portandola a livelli mai raggiunti prima e creando ex novo la categoria delle hypersport.

La Hayabusa è ancora oggi una protagonista nei mercati mondiali delle due ruote e, arrivata alla terza generazione, spegne le sue prime venticinque candeline con la serie speciale 25th Anniversary. Il primo a fare gli auguri a questa moto speciale non poteva che essere il presidente Toshihiro Suzuki: Hayabusa è la portabandiera per Suzuki e ha diversi estimatori in tutto il mondo. Vogliamo esprimere la nostra più profonda gratitudine a questo modello, che arriva a celebrare il suo 25° anniversario e che in questi anni è stato tanto amato. Ho guidato personalmente il prototipo dell’attuale terza generazione e sono orgoglioso di dire che noi, il team Suzuki, possiamo proporre oggi la migliore moto del momento. Hayabusa continuerà a evolversi e siamo sicuri che avrà sempre molti fan appassionati.”.

Un pezzo da collezione di lusso giapponese

Hayabusa 25th Anniversary avrà una particolare livrea bicolore nera e arancione, in stile racing. La cura maniacale delle finiture, caratteristica del prodotti di lusso giapponesi, è ben visibile nei registri tendicatena e nelle flange dei dischi freno che richiamano con la loro finitura le sovrastrutture. Ma i dettagli che rendono questa moto unica non finiscono qui: incisioni sul corpo del silenziatore di scarico, logo 25th Anniversary, stemma tridimensionale Suzuki applicato al serbatoio del carburante e copertura per la sella del passeggero completano la versione speciale della Hayabusa.

Ma come batte il cuore di questa moto unica nel suo genere?

  • Motore: quattro tempi quattro cilindri in linea, raffreddato a liquido, DOHC
  • Cilindrata del motore: 340 cm³
  • Potenza massima: 140 kW (190 CV) a 9.700 giri
  • Coppia massima: 150 Nm a 7.000 giri
  • Cambio: 6 marce con ingranaggi “sempre in presa”
  • Sospensioni: anteriore telescopica invertita, molla elicoidale, ammortizzata ad olio. Posteriore a leveraggi, molla elicoidale, ammortizzata ad olio
  • Freni: anteriori Brembo Stylema®, 4 pistoncini, doppio disco, dotati di ABS. Posteriore Nissin, a 1 pistoncino, disco singolo, dotato di ABS
  • Pneumatici: anteriori 120/70ZR17M/C (58W), tubeless. Posteriore 190/50ZR17M/C (73W), tubeless
  • Capacità serbatoio carburante 20,0 L

La Suzuki Hayabusa 25th Anniversary sarà venduta in tutto il mondo. In Italia sono stati resi disponibili solo online 10 esemplari numerati al prezzo di 20.790€, la cui consegna avverrà a partire da ottobre 2023, insieme a un certificato prodotto da Suzuki Italia, riportante il telaio della moto e il numero seriale.

L’approfondimento di TrueRiders: storia di un mito

Qualunque motociclista conosce la Hayabusa e chi dice che incontrandone una in strada non ha girato la testa ammaliato, mente! Ma qual è la storia di questa moto venduta in ben 48 Paesi e 200.000 esemplari in tutto il mondo? Era il 1998 quando la Suzuki presentò la prima generazione di questa moto all’Intermot di Colonia con la sigla GSX1300R. Il nome Hayabusa significa falco pellegrino in giapponese: un appellativo che già augurava un lungo viaggio a questa moto che nasceva dal concept “ultimate sport”. L’unicità della forma aerodinamica, insieme alla potenza e all’incredibile guidabilità, suscitò grande scalpore, ma anche enorme attenzione verso il progetto Suzuki.

Bisognò aspettare il 2007 per assistere alla nascita della seconda generazione, che prevedeva una cilindrata incrementata da 1.299 a 1.340 cm3. Ma questa non fu l’unica novità: la nuova Hayabusa presentava anche la nuova tecnologia Suzuki Drive Mode Select, che permetteva al pilota di scegliere le caratteristiche della curva di erogazione. Dopo altri sette anni e con specifiche ad hoc, questa serie fece il suo esordio anche nel mercato domestico giapponese. Nel 2021 è stata introdotta la terza generazione: la Hayabusa odierna mantiene la sua sagoma inconfondibile con le carene che assicurano un coefficiente di penetrazione eccezionale e garantiscono protezione e stabilità anche alla velocità massima (autolimitata 299 km/h).  Se il caratteristico stile non è stato mutato, il passare degli anni ha però obbligato Suzuki a rivedere qualcosa nel cuore della Hayabusa, con il progetto “The Refined Beast”. Molte parti del motore e del telaio sono state riprogettate ed è stato adottato il sistema di gestione integrata dei dispositivi elettronici S.I.R.S. (Suzuki Intelligent Riding System) che rende più semplice e sicuro sfruttare il potenziale della moto.

Redazione TrueRiders
Redazione TrueRiders

TrueRiders è il portale di riferimento dei motociclisti: percorsi, informazioni e notizie, eventi e motoraduni, diari di viaggio ed esperienze



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur