Una globetrotter in città: ecco i 702 motivi per cui questa moto sarà la vera rivelazione del 2024

Una globetrotter in città: ecco i 702 motivi per cui questa moto sarà la vera rivelazione del 2024

Leonardo Anchesi  | 10 Gen 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti

Uscita sul mercato italiano a fine ottobre, la Benelli TRK 702 ha subito scalato le classifiche di vendita, guadagnandosi in un solo mese i numeri che altri (molti altri) non sono riusciti a fare durante tutto l’anno. Con queste premesse, non possiamo che ritenere che la sorella maggiore della TRK 502 (N.D.R.: moto più venduta nel 2023), farà vere e proprie faville nel corso del 2024 e, probabilmente, anche oltre. Fare un pronostico è molto facile, azzeccarlo un po’ meno; non possiamo, infatti, ancora sapere se veramente sarà l’anno della TRK 702, ma possiamo certamente dire che le concorrenti, anche quelle più blasonate, dovrebbero iniziare a stare molto molto attente, perché nello specchietto retrovisore si inizia a intravedere un faro tutto nuovo…full LED, ovviamente.

Il motore dei Settanta

Motore perfetto per ogni utilizzo

Nulla a che vedere con la famosa trascrizione della Bibbia dei Settanta Saggi bensì si tratta dei numeri principali che caratterizzano il propulsore bicilindrico parallelo da 698 cc che equipaggia la 702: 70 cv e 70 Nm di coppia; semplice semplice, come bere un bicchier d’acqua. Prestazioni che, abbinate a un peso di 230 kg circa, sono veramente perfette per un po’ di sano divertimento sulle curve, senza dover gestire potenze stratosferiche (con ansia annessa), oppure fare un viaggio comodo, in coppia e con bagagli al seguito. Il cambio è un tanto classico quanto preciso meccanico a sei rapporti, di quelli sprovvisti di elettronica, con il quale potete sì riuscire a cambiare senza frizione (multidisco a bagno d’olio), ma solamente se avete esperienza.

Un bicilindrico semplice e affidabile

In buona sostanza, un cambio che fa riscoprire il piacere della guida di un tempo, oggi forse un po’ troppo ovattata dall’elettronica. Trasmissione finale della potenza alla ruota affidata a una robusta e versatile combinazione di catena, pignone e corona. Tutto questo complesso, tanto semplice quanto affidabile, permette alla moto di muoversi con un consumo medio di oltre 20 km con un litro di benzina.

Ciclistica: un perfetto connubio di acciaio e alluminio

Telaio leggero e robusto

Un leggerissimo ma altrettanto robusto forcellone in lega di alluminio si innesta su di un telaio realizzato in tubi in acciaio, con struttura a traliccio il quale, a sua volta, accoglie il gruppo cambio/propulsore nella sua totalità. Benché la TRK 702 abbia una impostazione di guida alta che ricorda vagamente l’enduro, le ruote da 17″ con disegno stradale ricordano che la sua anima è votata all’asfalto e può tollerare, al massimo, uno sterrato leggero. Ma non per questo la 702 è meno versatile: le sue dimensioni, assolutamente nella media del segmento, le permettono di essere una motocicletta perfetta sia per l’utilizzo quotidiano che per i lunghi viaggi.

I freni sono della casa, senza intromissioni esterne. Tuttavia, Benelli riesce a sfoggiare un doppio disco semiflottante all’anteriore da 320 mm, abbinato a pinze a 4 pistoncini, e un disco unico da 260 mm al posteriore; immancabile (e doverosa) l’assistenza dell’ABS, ovviamente di serie.

Elettronica, prezzo concorrenziale e tris di valige in omaggio

Il display TFT ormai non manca mai

Non manca un po’ di elettronica, concentrata prevalentemente nei gruppi ottici, rigorosamente full LED, e nella strumentazione. Un display TFT da 5″ ad alta risoluzione fa bella mostra di sé al centro della plancia, ben protetto dal parabrezza e dal cupolino; ormai sapete che non sono un grande fan di questa soluzione, ma la usano praticamente tutti e quindi facciamo buon viso a cattivo gioco. La connessione Bluetooth è ovviamente presente, con la possibilità di fa rispondere alle chiamate dai comandi al manubrio; una app dedicata, inoltre, vi permetterà di collegare il telefono anche come navigatore, sfruttando questa volta il Wi-Fi.  Due prese USB, una standard e una di tipo C, vi permetteranno di ricaricare anche i vostri device. Se non bastasse, sappiate che i comandi al manubrio sono retroilluminati, così da a poterli sfruttare comodamente anche al buio, senza rischio di sbagliare tasto.

Comandi retroilluminati: un dettaglio che manca anche in moto che costano il triplo

Tutto questo al prezzo eccezionale (e ben al di sotto della media del segmento) di 7.490€. Ma non finisce qui: sul sito Benelli, di fatti, sottolineano che i clienti che ordineranno la moto entro il 30 aprile 2024 avranno in omaggio il tris di valige. Insomma, il rischio che questa TRK 702 faccia vedere i sorci verdi alla concorrenza è più che concreto.

 

Credit foto:
Sito ufficiale Benelli
Tutti i diritti riservati

Leonardo Anchesi
Leonardo Anchesi

Garfagnino DOC e Sardo di adozione, sono uno storico dell’arte (da qualche anno) e biker sin dalla più tenera giovinezza. Ho iniziato a collaborare con TrueRiders nel 2023 per mettermi in gioco nel campo della scrittura e ho voluto cominciare scrivendo di qualcosa che amo particolarmente: la moto e tutto ciò che le ruota attorno.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur