Una sfida a colpi di design per queste due medie-cilindrate: Moto Morini Seiemmezzo vs. Triumph Trident 660

Una sfida a colpi di design per queste due medie-cilindrate: Moto Morini Seiemmezzo vs. Triumph Trident 660

Tommaso Bartolini  | 26 Set 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti

Nel vasto panorama delle moto di media cilindrata, emergono spesso modelli che riescono a catturare l’attenzione non solo per le loro prestazioni, ma anche per il design, la storia e l’innovazione tecnologica. Due di questi gioielli, che incarnano perfettamente queste qualità, sono la Moto Morini Seiemmezzo e la Triumph Trident 660. Entrambe le moto, pur avendo radici diverse e rappresentando due visioni distinte del motociclismo, offrono un’esperienza di guida ineguagliabile. Ma quale delle due riesce a spiccare di più? Scopriamolo insieme.

Design e stile

Moto Morini Seiemmezzo: La Seiemmezzo è un omaggio all’heritage italiano, unendo tradizione e modernità. Il suo design retrò, ispirato alle moto da strada degli anni ’70, si fonde con dettagli contemporanei che la rendono unica. Ogni curva, ogni angolo del suo telaio racconta una storia, con il serbatoio che emerge come vero e proprio protagonista, abbellito dal distintivo logo Morini.

Triumph Trident 660: Al contrario, la Trident 660 rappresenta la quintessenza del design britannico. Sebbene mantenga tratti classici come il serbatoio a goccia e il faro rotondo, la sua estetica è decisamente più sportiva, con linee aggressive e dettagli aerodinamici che la rendono irresistibile agli occhi degli appassionati.

Prestazioni e maneggevolezza

Moto Morini Seiemmezzo: Questa moto non è solo bella da vedere, ma anche da guidare. Il suo motore bicilindrico da 650cc garantisce una potenza equilibrata, perfetta per chi cerca una guida fluida ma reattiva. La sua maneggevolezza è esaltata da un telaio agile e da sospensioni che assicurano stabilità in ogni condizione.

Triumph Trident 660: La Trident, grazie al suo motore tricilindrico da 660cc, promette un’esperienza di guida più dinamica e vivace. La risposta del gas è immediata, e la moto risponde prontamente ad ogni comando, rendendo ogni curva un vero piacere.

Tecnologia e caratteristiche

Moto Morini Seiemmezzo: Nonostante il suo aspetto vintage, la Seiemmezzo non rinuncia alle moderne tecnologie. Oltre all’ABS e alla strumentazione digitale, vanta luci a LED e un sistema di frenata avanzato. Tuttavia, rispetto ad altre concorrenti, potrebbe sembrare meno tecnologica.

Triumph Trident 660: Triumph ha dotato la Trident di tutte le ultime innovazioni del settore. Dalle modalità di guida multiple al controllo di trazione, passando per una strumentazione TFT a colori, questa moto è un concentrato di tecnologia.

Prezzo e Valore

Entrambe le moto rappresentano un investimento significativo, ma offrono un rapporto qualità-prezzo invidiabile. La Seiemmezzo, con il suo fascino italiano, parte da un prezzo di vendita di 7.390 euro F.C., quasi mille euro in meno della Triumph Trident 660 che viene invece proposta a un prezzo di partenza di 8.395 euro.

Conclusione

Scegliere tra la Moto Morini Seiemmezzo e la Triumph Trident 660 non è semplice. Entrambe offrono prestazioni, stile e tecnologia di alto livello. La decisione finale dipenderà dai gusti personali e dalle priorità di ciascun motociclista. Ma una cosa è certa: con entrambe le moto, la passione per la guida sarà sempre al primo posto.

Tommaso Bartolini
Tommaso Bartolini


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur