Elefantentreffen, il motoraduno degli “Elefanti”

Elefantentreffen




Ogni rider conosce – almeno di fama – l’Elefantentreffen, il “raduno degli elefanti” che tradizionalmente si tiene in Germania in pieno inverno. Ha la fama di essere il motoraduno più estremo del mondo, a temperature record sotto lo zero, ma esercita anche un fascino impareggiabile sui rider che amano le grandi sfide e non hanno paura di guidare la moto verso i luoghi più difficili. Per un motociclista, è sicuramente nella top 10 delle cose “da fare almeno una volta nella vita”!

E se non l’hai ancora fatto, ecco tutto ciò che c’è da sapere su questo evento, compresi gli ultimi aggiornamenti sulla prossima edizione. 

Cos’è l’Elefantentreffen, il “raduno degli elefanti”

L’Elefantentreffen è riconosciuto come il più estremo dei motoraduni. Viene organizzato nel periodo più freddo dell’anno (fine gennaio) in uno dei luoghi più freddi della Germania, nella Foresta Bavarese. È un raduno di 3 giorni in condizioni “proibitive”, in cui i motociclisti sfidano il freddo festeggiando con fiumi di birra, scaldandosi intorno al fuoco, socializzando e raccontando le proprie avventure più leggendarie. 

L’evento è nato nel 1956 come raduno di sidecar Zundapp della seconda guerra mondiale, che venivano chiamati “Elefanti” – ecco spiegato il nome dell’evento. L’idea è partita da un club che con spirito goliardico voleva mettere alla prova la famosa indistruttibilità delle moto tedesche. In breve tempo si è sparsa la voce su questo bizzarro evento, e negli anni è arrivato a richiamare migliaia di partecipanti, fino a 8000 riders con ogni tipo di motocicletta. 

Tra gli appuntamenti più attesi tra quelli organizzati dallo staff, c’è la premiazione della moto più bella, di quella meglio personalizzata, e di quella che ha percorso in assoluto più strada di tutti. La quota di partecipazione è accessibile a tutti: 30 euro, oppure 20 euro se si è iscritti alla Associazione federale dei Motociclisti.

Elefantentreffen, dove si svolge

L’Elefantentreffen si svolge in Germania (nel sud-est del Paese, a pochi km dal confine con Austria e Repubblica Ceca). Più precisamente, il ritrovo è nel comune di Solla, nella Foresta Bavarese di Loh Thurmansbang-Solla, a 200 chilometri da Monaco di Baviera. Il luogo esatto è la cosiddetta “Hexenkessel“, che in italiano è tradotta come Conca delle Streghe, oppure anche chiamata “La Buca” per la sua forma che ricorda un anfiteatro naturale. 

È una valle chiusa e profonda che a fine gennaio segna temperature tra i 0 e i -20/-25 °C. Un luogo che mette alla prova la tenuta sia delle moto che dei motociclisti. Ma superando questi 3 giorni gelidi avrai molto da raccontare: mentre i tuoi amici si lamentano del freddo dei “giorni della merla”, tu sarai uscito indenne da ben altre difficoltà!

Le notizie aggiornate sull’Elefantentreffen 2022

L’Elefantentreffen edizione 2022 è annullato, a causa dei provvedimenti contro la pandemia di Coronavirus in Germania. Le restrizioni imposte dal governo per fronteggiare l’aumento di contagi rendono impossibile svolgere questo evento, così come molti altri importanti motoraduni nel territorio nazionale. Infatti nemmeno l’IMOT di Monaco di Baviera e il Supercross Dortmund 2022 si terranno. 

Ricordiamo che anche nel 2021 l’Elefantentreffen ha dovuto restare fermo, sempre per l’emergenza Covid-19. L’ultima edizione si era svolta a fine gennaio del 2020, pochi giorni prima dello scoppio della pandemia in tutta Europa. 

La speranza è che le condizioni sanitarie migliorino e sia possibile recuperare l’evento in extremis. Per ora, la prossima edizione confermata è quella del 2023, dal 27 al 29 gennaio

Elefantentreffen, come vestirsi

Per vivere un’avventura da “Elefante” all’Elefantentreffen bisogna tenere conto di un aspetto indispensabile: l’abbigliamento da moto e non solo. Le temperature gelide sono la normalità, dunque bisogna fare molta attenzione a come vestirsi.

Il modo migliore per affrontare questa sfida contro il freddo è

  • Vestirsi “a cipolla”, o a strati, 
  • Portare capi impermeabili, preferibilmente in Gore-tex, tessuto sintetico che ha un’alta capacità di bloccare l’acqua,
  • Usare indumenti tecnici e traspiranti, in modo da non sudare al freddo e rischiare di ammalarti. Vietato improvvisare con le giacche “da città”,
  • Portare lo stretto necessario (un indumento per tipo).

Per vivere pienamente l’avventura e poter dire “ho fatto l’Elefantentreffen”, serve anche la tenda: assicurati un modello robusto e resistente alle più basse temperature e alla neve. 

Altri oggetti possono essere utili, come un buon sottocasco, stivali da moto, manopole riscaldate: leggi quali accessori da moto invernali puoi procurarti per essere preparato anche ai viaggi con bassissime temperature.

Elefantentreffen, consigli per vivere al meglio il raduno

L’Elefantentreffen è senz’altro una di quelle avventure immancabili per chi è un rider appassionato delle sfide più estreme. La sfida è contro il freddo: oltre ai suggerimenti “tecnici” su come vestirsi al meglio, il primo consiglio è di immergersi nell’incredibile atmosfera di festa per socializzare ed essere parte attiva del raduno. 

Inoltre, assicurati di avere la moto in ottime condizioni e che la manutenzione sia perfetta: un guasto al freddo potrebbe rovinarti l’esperienza. 

Organizza il viaggio in modo da farlo insieme ad amici motociclisti. Potrete così essere più preparati nel far fronte a imprevisti… e vi divertirete anche di più!

Infine, non partire “al buio”, senza sapere cosa ti aspetta. Pianifica per tempo la tua partecipazione. Iscriviti a forum e gruppi dedicati per ricevere resoconti da altri bikers italiani che ci sono stati prima di te. Potresti ricevere consigli su ristoranti e alberghi, itinerari migliori o peggiori, in modo da mettere a frutto l’esperienza dei vecchi “elefanti”. 

Se proprio non hai ancora sentito parlare dell’Elefantentreffen, inizia ora con i diari di viaggio di TrueRiders. Ti indichiamo di seguito i resoconti dell’itinerario dall’Italia alla Germania!

Avatar per TrueRiders

TrueRiders

Video Itinerari