TrueRiders

I Musei delle moto in Italia

narni

Quante volte ci siamo chiesti che fine fanno quelle moto appartenute a zii e nonni, una volta che non sono più utili per raduni, scorribande o itinerari in Italia e nel mondo?

Oggi TrueRiders ti porta alla scoperta di alcuni tra i più interessanti musei d’Italia dedicati al mondo delle due ruote. Piccoli o grandi che siano, questi musei sono nati da persone, uomini e donne con la passione delle moto, e con la voglia di far conoscere i fasti del passato ai centauri, e gli appassionati del presente.

 

Garage Bike Museum, Caldonazzo (Trento)



Vespa_in_tipico_vicolo_Boccadasse_Genova

Il nostro piccolo viaggio tra i Musei delle moto in Italia parte da Caldonazzo, in provincia di Trento, tra le montagne del Trentino-Alto Adige. Fondato da Paolo Fraizingher e Sergio Lorenzini, membri del Moto Club Levico, che hanno raccolto oltre 200 moto, dagli anni ’70 fino a oggi, italiane e internazionali. Dalla Vespa alla Kawasaki, dall’Italia al Giappone, una collezione di appassionati, per appassionati, visitabile ogni domenica dalle 14.00 alle 19.00.

 

Collezione Benito Battilani, Imola (Bologna)




motob


Fondata dall’omonimo appassionato di motociclismo, la Collezione Benito Battillani di Imola si inserisce nel grande contesto delle moto in Emilia Romagna, dove sono nati alcuni tra i grandi campioni delle due ruote, oltre a tante case motociclistiche d’eccezione. A Imola è possibile visitare, gratuitamente e su richiesta, una collezione di pezzi unici, prototipi e moto non più in commercio, che hanno segnato la storia del motociclismo e faranno la gioia dei veri centauri curiosi.

 

Museo delle moto d’epoca, Narni (Terni)

1933 motosacoche jubilee 426 2 947x570 - I Musei delle moto in Italia

Il nostro viaggio si conclude a Narni, nell’Umbria meridionale al confine con il Lazio, dove Goliardo Filippetti, un meccanico ormai in pensione, ha deciso di mettere a disposizione del pubblico la sua collezione di oltre 50 moto d’epoca, tra le quali una storica Motosacoche del 1909, una Moto Revè da 350cc del 1906, una Gilera 500 Gigante e tanti altri pezzi che hanno contribuito alla storia delle due ruote. Una collezione unica per ripercorrere i sentieri delle due ruote.