TrueRiders

Michelin e MotoGP, i primi risultati ufficiali

Pneumatici-Michelin-Alpin-5

La notizia, specie per gli amanti del settore e delle corse, non è certo nuova: le gomme Michelin sostituiranno, dal 2016, le Bridgestone come fornitore unico per la MotoGP, un passaggio già avvenuto da tempo nella Formula 1. Ad arrivare in questi giorni, però, sono i primi risultati.

 

Sul tracciato di Sepang, infatti, molte case costruttrici hanno effettuato i test delle moto che verranno impiegate nel Motomondiale 2015, montando però le Michelin, a posto delle Bridgestone. I risultati, appunto, permetteranno ai tecnici e agli ingegneri di attuare strategie nuove per finalizzare i risultati e migliorare le prestazioni, in vista del grande cambiamento del prossimo anno.

Non tutti i piloti, comunque, sono stati impegnati con le prove. A Sepang, infatti, si sono visti Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Bradley Smith e Pol Espargaro, mentre altri piloti hanno preferito rinunciare, facendosi “sostituire” dai colladautori, a loro volta piloti o ex piloti dall’esperienza comunque importante e in grado di valutare l’impatto delle nuove gomme.

I risultati registrati hanno visto, almeno in maniera ufficiosa, prevalere Marc Marquez, campione del mondo uscente, con un tempo di 2’00”1, al quale si è accodato, con pochissima differenza, l’italiano Andrea Dovizioso. Jorge Lorenzo terzo con 2’01”, mentre Valentino Rossi è risultato quarto, con 2’01”8. Pedrosa ed Espargaro hanno chiuso intorno ai 2’01”, mentre Iannone e Crutchlow si sono fermati intorno ai 2’02”.

A farla da padrone, però, sono state le cadute, che hanno condizionato i tre giorni di test. A quanto sembra, infatti, molti piloti hanno riscontrato problemi con i pneumatici anteriori, dotato di minore grip (presa sull’asfalto) rispetto al posteriore, che invece è risultato quasi del tutto pronto all’impiego nelle gare ufficiali. Insomma, c’è ancora lavoro per i tecnici Michelin, prima dell’avvio del Motomondiale e in vista del 2016. Stay tuned!