TrueRiders

MotoGP 2015: Il duo Rossi-Marquez domina la tappa di Assen

rossi-marquez-cavatappi-1

Il Circuito di Assen ha premiato un grande pilota, proprio quello che festeggiò su questo tracciato nel 2009 la sua centesima vittoria, Valentino Rossi.

 

Il Dottore ha dato vanto della propria competenza tecnica e inarrestabile voglia di primeggiare, scattando fin da subito dalla pole position, senza lasciare nulla al caso. L’ultimo giro prima della vittoria è stato il momento del flashback; Valentino ha “ricambiato la spallata” ricevuta poco più di un anno fa durante la spettacolare gare di Laguna Seca, arrivando dritto al podio, davanti ad un incredulo Marquez.

Questo probabilmente è il Gran Premio di un pilota come Valentino, adulto e maturo tecnicamente che, forte dell’appartenenza ad un team di notevole importanza, sa come fare rombare i motori della propria moto, dedicando il proprio tempo a realizzare grandi numeri in pista senza puntare dritto alla vittoria.

Marquez, che aveva portato a casa lo scorso anno record di vittorie e velocità dal circuito di Assen, ha combattuto per tutta la gara cercando di sovrastare la potenza di Valentino Rossi e fin dalla partenza gli è rimasto incollato addosso. E’ stato un susseguirsi di cambi di posizione che comunque non definivano la classifica della giornata, fino all’ultimo giro quando il pubblico trepidante aspettava il vincitore di questa interminabile battaglia.

Il duo Rossi-Marquez ha monopolizzato l’attenzione di spettatori e addetti ai lavori, lasciando in secondo piano piloti come Jorge Lorenzo, classificatosi al terzo posto, non riuscendo tecnicamente a raggiungere il duo, pregiudicando ulteriormente la sua posizione nella classifica punteggio, che lo vede molto vicino al primo Rossi.

Non  dimentichiamoci anche degli altri piloti che hanno un po’ sofferto di mancanza d’attenzione da parte nostra proprio per lo spettacolare duello ai ferri corti Rossi-Marquez; il giovane Iannone arriva quarto, non senza meriti, riuscendo fin da subito in quarta posizione, distaccandosi di oltre cinque secondi da Aleix Espargarò, a cui va il quinto posto.

Sfortunato Dovizioso che, partendo dalla quarta fila dopo la qualifica ed essersi posizionato in quinta posizione, all’inizio del quindicesimo giro una vibrazione anomala della sua GP15 ha costretto il pilota a rallentare, finendo in dodicesima posizione.

Per quanto riguarda la classifica punteggio, Valentino Rossi primeggia con 163 punti, seguito da Jorge Lorenzo che si distanza di 10 punti, terzo Andrea Iannone con 107 punti.

Prossimo appuntamento il 12 Luglio in Germania con il circuito di Sachsenring, uno dei capisaldi del motomondiale.