TrueRiders

MotoGP 2016, Sepang: trionfo di Dovizioso, secondo Rossi


Andrea Dovizioso vince il GP della Malesia ed è il nono vincitore diverso della MotoGP 2016, stagione che si conferma ricca di sorprese 

Mancava solo lui all’appello e, complice un gran feeling sotto l’acqua malese, Andrea Dovizioso si toglie finalmente dalle spalle il peso della vittoria: il pilota forlivese porta la Ducati sul gradino più alto del podio a Sepang e agguanta il suo secondo sigillo in carriera nella classe regina. Alle sue spalle Valentino Rossi che, con un secondo posto, si conquista la certezza matematica del titolo di vicecampione del mondo MotoGP 2016. Poca cosa rispetto all’agognato decimo titolo ma il Dottore si toglie quantomeno la soddisfazione di chiudere l’anno davanti al partente Lorenzo. Un pizzico di rammarico invece per la corsa di quest’oggi, che l’ha visto a lungo protagonista ma cedere proprio nel finale, quando non gli è riuscito di sostenere il ritmo della Ducati numero 04 per provare poi a piazzare la zampata decisiva.

Terza piazza fortunosa per Jorge Lorenzo, che beneficia indubbiamente delle cadute di Crutchlow, Marquez e Iannone. Rispetto alle ultime gare disastrose con la Michelin, lo spagnolo si dimostra più a suo agio del consueto sotto l’acqua, ma nemmeno il buon grip del circuito di Sepang è bastato per reggere il passo dei primissimi della classe. Anche non cadere però fa parte del gioco e il maiorchino raccoglie oggi i frutti di una buona gestione del rischio. Da segnalare infine le ottime prestazioni di Barbera e Baz, che chiudono la top-five.

Nella middle-class si chiudono definitivamente i giochi mondiali con la vittoria di Johann Zarco, primo pilota della Moto2 a ri-confermarsi campione del mondo per due anni consecutivi. Nonostante i riflettori siano tutti puntati sul francese, meritato trionfatore della categoria, va indubbiamente rimarcata anche l’ennesima solida prestazione di Franco Morbidelli, secondo sotto la bandiera a scacchi, dove precede Jonas Folger.

Tantissimi incidenti, griglia decimata e qualche responsabilità di troppo della direzione gara per la Moto3, categoria che offre in Malesia una delle corse più “strane” – per usare un eufemismo –  dell’anno. A vincere in solitaria, purtroppo sotto bandiera rossa, è Pecco Bagnaia, al suo secondo successo stagionale con Mahindra. Completano il podio Jakub Kornfeil e Bo Bendsneyder.

Con tutti i discorsi iridati conclusi, non resta che aspettare due settimane e Valencia per l’ultima gara della stagione 2016: non una semplice passerella quella spagnola comunque, perché saranno tanti i piloti – innanzitutto in MotoGP, dove si consumeranno ad esempio l’addio di Jorge Lorenzo a Yamaha e quello di Andrea Iannone a Ducati – che vorranno provare a lasciare un segno forte prima dell’inizio di nuove avventure. Alla prossima gara, vi aspettiamo!