TrueRiders

MotoGP, i risultati del Gp d’Olanda a Assen


A Assen nella classe regina gara condizionata dalla pioggia e ricca di colpi di scena, divisa in due metà: tra le tante cadute alla fine trionfa l’outsider Miller!

 Di sicuro nella MotoGp abbiamo appena assistito alla gara più imprevedibile della stagione: il Gp d’Olanda infatti si è concluso con la vittoria di Jack Peter Miller, centauro australiano del team Marc VDS, capace di resistere nel finale agli assalti di Marc Marquez secondo al traguardo davanti a Redding. La gara è stata contrassegnata da diversi colpi di scena e tante cadute: in particolare hanno deluso tutti i big, da Rossi a Lorenzo passando per le due Ducati. Proprio il Dottore sembrava poter indirizzare a suo favore il Gp d’Olanda sia prima che dopo la sospensione avvenuta nel corso del 15mo giro a causa della pioggia: Rossi infatti aveva avuto un ottimo scatto alla due partenze ma se nella prima metà era stato sopravanzato dal colombiano Herandez (poi scivolato) lottando con Dovizioso e Petrucci, nella seconda si è dovuto definitivamente arrendere cadendo nel corso del quarto dei 12 giri previsti dal nuovo start. Male anche Lorenzo, costretto alle retrovie sin dall’arrivo della pioggia nelle fasi iniziali della prima metà e solamente decimo al traguardo. La gara di Assen è stata amara anche per Dovizioso e Petrucci caduti dopo il secondo start, mentre Iannone ha chiuso con un quinto posto. Il secondo posto finale e le disavventure dei rivali nella classifica della MotoGP permettono a Marquez di allungare il vantaggio: ora lo spagnolo della Honda è leader con 24 punti di margine su Lorenzo e 42 su Valentino Rossi.

In Moto2 suona invece l’inno giapponese per Takaaki Nakagami, alla prima storica affermazione nella classe di mezzo in una gara interrotta a 3 giri dalla fine a causa della pioggia. Al momento dello stop il nipponico aveva due secondi di vantaggio su Johann Zarco, lo spagnolo che era in rimopnmta ha dovuto così accontentarsi della seconda piazza. Brillante terzo posto invece per Franco Morbidelli a lungo in testa nella fase iniziale della gara e poi protagonista di grandi duelli con Zarco e Thomas Luthi. Tra gli altri italiani da segnalare il quinto posto di Lorenzo Baldassarii e la settima posizione di Simone Corsi. La classifica piloti della Moto3 ora vede Johann Zarco pari punti con Alex Rins, in un campionato combattutissimo che vede Sam Lowes staccato di soli 5 punti dalla coppia di testa.

Giornata trionfale per i colori italiani in Moto3 dove il Gp d’Olanda si è concluso con la vittoria di Pecco Bagnaia davanti a ben altri 4 connazionali. Il centauro della Mahindra ha colto così la prima vittoria assoluta battendo in volata per soli 18 millesimi Andrea Migno mentre terzo ha concluso Fabio Di Giannantonio a 21 millesimi. Tuttavia il convulso ordine d’arrivo è stato posto sotto investigazione dai commissari che hanno penalizzato Migno, retrocesso così al terzo posto a favore di Di Giannantonio ma comunque soddisfatto dal fatto di aver trovato il primo podio in carriera. La giornata campale in Moto3 a Assen per i piloti italiani è conclusa da Fenati e Antonelli rispettivamente quarto e quinto. Fa notizia anche il 16mo posto del leader della classifica Brad Binder, scivolato nel tentativo di tenere il ritmo degli italiani ma comunque ancora saldamente al comando del campionato davanti a Navarro e Fenati.

Altre 3 settimane separano ora gli appassionati di motociclismo dal Gp di Germania, in programma sul circuito del Sachsenring domenica 17 luglio.