TrueRiders

MotoGP Spagna: i risultati da Jerez de la Frontera

gpspagna

La quarta gara del Motomondiale 2016 è finalmente quella del ritorno alla vittoria di Valentino Rossi che batte in casa propria Lorenzo e Marquez. Nelle altre classi successi per Lowes e Binder, Bulega ottimo secondo in Moto3.

A Jerez de la Frontera nella MotoGP è il giorno di Valentino Rossi: il Dottore ha infatti vinto il GP di Spagna con una gara perfetta, condotta dall’inizo alla fine in testa partendo dalla pole position. La Yamaha n.46 ha quindi ottenuto il primo successo stagionale, per giunta “in trasferta” battendo proprio gli acerrimi rivali spagnoli: il compagno di squadra Jorge Lorenzo giunto secondo e Marc Marquez su Honda terzo, entrambi molto staccati. Solamente il campione del mondo in carica ha provato fino a 5 giri dalla conclusione a riprendere Rossi apparso oggi però davvero inarrestabile. Quarto è giunto Dani Pedrosa davanti alle Suzuki di Aleix Espargaro e Vinales, solamente settimo Iannone mentre continua il momento nero dell’altro ducatista Andrea Dovizioso costretto al ritiro per una rottura.

Ora la classifica della MotoGP si riequilibra: in testa troviamo sempre Marc Marquez con 82 punti ma con un vantaggio ridotto sulla coppia Yamaha con Lorenzo (65) davanti a Rossi (58). Dietro il vuoto con Pedrosa quarto a 40 punti e le Ducati pesantemente attardate dietro addirittura alla Suzuki.

Spettacolo anche nelle classi inferiori del Motomondiale 2016. Per quanto riguarda la Moto 2 abbiamo assistito al dominio assoluto di Sam Lowes: il britannico del team Federal Oil Gresini ha vinto la gara scattando dalla pole position in modo abbastanza agevole, conducendo la sua Kalex davanti a Folger e Alex Rins. Fuori dal podio ma comunque con un buon quarto posto il nostro Franco Morbidelli. Ora nella classifica Moto 2 è lo stesso Lowes ad essere balzato in testa con 72 punti davanti a Rins (62) e Zarco (56) quinto al traguardo.

Il GP di Spagna della Moto 3 invece è stato contrassegnato dalla grandissima rimonta a suon di sorpassi di Brad Binder che è riuscito a vincere nonostante partisse dall’ultima posizione a causa di una violazione tecnica durante il warm-up. Oltre alla superiorità del sudafricano però c’è da registrare l’ottimo secondo posto del sedicenne Nicolò Bulega che ha avuto la meglio nella volata per la piazza d’onore davanti a Bagnaia e Navarro. La classifica della Moto 3 vede ora la fuga della KTM di Brad Binder che con il primo successo stagionale è salito a quota 77 punti, a +15 su Navarro seguito da Fenati (47) capace oggi di raccogliere solo i punti del settimo posto.

Il Motomondiale 2016 ha in programma ora la lunga serie dei gran premi europei: la prossima tappa infatti sarà sullo storico circuito di Le Mans per il GP di Francia, in programma nel weekend tra il 6 e l’8 maggio.