Motoquartiere, il primo quartiere “a due ruote” in Europa

motoquartiere
A Isola (Milano) c'è Motoquartiere, il primo quartiere "bikers-oriented" d'Europa

In uno dei quartieri più affascinanti e trendy di Milano, ovvero Isola, si è sviluppata una sorta di enclave all’insegna della motocicletta: si tratta del primo Motoquartiere d’Europa, un must per gli amanti delle due ruote che qui troveranno eventi, iniziative e officine specializzate che soddisfaranno pienamente la loro anima da biker.

Alla scoperta del Motoquartiere di Milano Isola

Il Motoquartiere si è sviluppato in via Thaon de Revel. Questa strada a senso unico, circondata da palazzi anni ’70 e caratteristiche case a ringhiera, è sita tra via Stelvio e Piazzale Segrino. Tutto è iniziato nel 2009 grazie a un gruppo di amici e appassionati di motociclette. Questi hanno voluto mettere a disposizione della clientela una serie di moto delle più grandi marche, ma tutte personalizzate in stile Old School.

Oggi Officine Mermaid, con la loro insegna raffigurante una sirena e il pavimento bianco e nero, sono un punto di riferimento delle due ruote meneghine. Qui non solo si riparano, ma si customizzano motociclette come Triumph, le introvabili Samurai Chopper, le mitiche Harley Davidson e le BMW d’epoca.

Col passare degli anni hanno aperto lungo via Thaon de Revel negozi e bar a tema, che hanno portato alla nascita del Motoquartiere nel cuore di Milano. Ad esempio, chiunque sia alla ricerca di abiti e accessori degni di un vero biker, non può non recarsi presso il KD Store. Si tratta di un concept store dove è possibile reperire materiale adatto a un biker esigente. Caschi, tute e guanti delle migliori marche quali Stewart, John Son inc, Lewis Leathers e Vanson.

Gli store a tema riders

Accanto al KD Store, sorge poi il Dennis KD House, un dinner bar dallo stile tipicamente statunitense, dove poter gustare hamburger, bagel, pancake e ciambelle. Un’alternativa in tal senso è il Deus Cafè: aperto fino a tarda notte, propone non solo l’aperitivo ma anche brunch con zuppe, noodles e tartare.

Il bar si trova nello spazio Deus Ex Machina: intorno a questo cortiletto sorgono altri due negozi: Retrò Village e Bullfrog. Se il primo è un negozio di  abiti usati dagli anni ’40 in poi, il secondo è un barber shop vecchio stile. In questa barberia si effettuano tagli alla James Dean e tipici dei biker degli anni ’80, mentre le rasature avvengono ancora con tanto di asciugamani caldi e rasoi a serramanico.

Chi pensa che un biker sia solo rude ed essenziale sbaglia di grosso. Presso il Motoquartiere Claudio Calestani ha inaugurato il suo laboratorio-shop, dove mette in vendita le sue creazioni artigianali fatte in argento, adatte a un motociclista attento anche ai dettagli. Tra le creazioni di questo famoso orafo e harleysta vi sono cinture, gioielli, portachiavi realizzati non solo in argento ma anche in pelle di squalo, canguro, iguana, leone e cobra.

TrueRiders