Valentino Rossi si separa dal capotecnico della rinascita in Yamaha

Valentino Rossi cambia capotecnico
Valentino Rossi cambia capotecnico

Una notizia importante che potrebbe aprire scenari molto interessanti per il finale di carriera di un campione incredibile come Valentino Rossi. Infatti il pilota si è separato dal capotecnico che lo ha portato alla rinascita.

Un addio inaspettato dopo il 2014

Dal 2014 Valentino Rossi e il suo capotecnico Silvano Galbusera sembravano essere diventati una coppia molto forte. Eppure non inossidabile dato che è di qualche ora fa la notizia di una separazione tra i due. Un legame importante soprattutto considerando che Rossi è riuscito a sfiorare la vittoria del Motomondiale nel 2015 dopo l’approdo in Yamaha.

Una seconda giovinezza che ha permesso di allungarne la carriera e confermarlo come una star mondiale dello sport. A fine stagione il rapporto tra i due cesserà definitivamente e la notizia non ha potuto che creare un certo scalpore tra i tifosi e gli appassionati sportivi.

Non sono mancati i pensieri maligni e anche coloro che hanno guardato a questo finale di carriera del “Dottore” con una lettura differente.

Separazione con Galbusera, arriva Munoz

Valentino Rossi ci ha tenuto molto a parlare dopo la diffusione ufficiale della notizia sui canali della Yamaha. Proprio lui ha parlato di un forte legame e quindi di una notizia per certi versi inattesa.

Ma l’obiettivo del celebre pilota romagnolo è sempre quello di guardare alla crescita del team che anno dopo anno sta cercando di porre le basi ad un futuro importante. Ciò che ha voluto sottolineare è stata la voglia di Galbusera di ridurre i suoi continui spostamenti per via dei viaggi. Adesso la palla passerà a David Munoz, colui che per Valentino Rossi è una bella scommessa che andrà vinta.

Un ragazzo che si è saputo affermare in Moto2 ma che certamente non ha una grande esperienza. Ma quello che potrà portare sarà sicuramente freschezza e voglia di fare considerando quanto impegno ci ha messo per arrivare fino in Yamaha.

Nessuna certezza sul futuro

Ciò che Valentino Rossi ha tenuto a chiarire nel corso della sua intervista post-separazione con Galbusera è stato il suo futuro. Infatti non ha preso ancora nessuna decisione in merito ad un addio alla scuderia o ad un addio alla MotoGP.

Ha solamente parlato di una serie di motivazioni che potrebbero cambiare nella prossima stagione e che potrebbero rivelarsi molto più stimolanti. Senza dimenticare che al termine della prossima annata in Yamaha il suo contratto scadrà per cui non è affatto detto che proseguirà con questa scuderia. A sua detta ci saranno delle valutazioni da fare soprattutto considerando i risultati che il team vorrà ottenere.

Appare dunque evidente a questo punto che Yamaha vuole tornare a vincere e per farlo ha bisogno del miglior Rossi. Altrimenti entrambi saranno liberi di fare le loro valutazioni.

L’attesa adesso è rivolta unicamente verso il Gran Premio della Thailandia dove l’obiettivo di Rossi è quello di arrivare sul podio. Potrebbe essere una grossa soddisfazione in maniera tale da avere un altro buon risultato e dimostrare di essere ancora all’altezza di competere per gli alti posti della classifica.

TrueRiders