TrueRiders

Riapre il Colle di Sampeyre, chiuso dal 2017

sampeyre_shutterstock_517000369

Una notizia che farà felici tanti motociclisti che amano la zona delle Alpi Piemontesi e, più in generale, i passi d’alta quota: a breve riaprirà il Colle di Sampeyre, uno dei più interessanti valichi della Val Varaita.

Chiuso da settembre 2017 al traffico ciclistico e motociclistico a causa del pessimo stato del manto stradale, la decisione è stata accolta dal sindaco di Sampeyre, Domenico Amorisco, con particolare soddisfazione.

Per il primo cittadino di Sampeyre “Ormai è questione di pochi giorni per la riapertura dell’intervalliva al traffico leggero ma vorrei formulare in questa occasione il sentito ringraziamento dell’Amministrazione Comunale ai Presidenti della Provincia di Cuneo, dell’Unione Montana Valle Varaita  e del Consorzio BIM Varaita per le risorse assegnate che hanno reso possibile l’intervento di messa in sicurezza della strada a sostegno di un turismo di vitale importanza per  Sampeyre e la stessa Valle Varaita”.

Era stato lo stesso sindaco, competente sulla strada che sale fino alla ragguardevole quota di 2.284 metri, a firmare l’ordinanza di chiusura del Colle, al fine di evitare possibili situazioni di pericolo per i tanti turisti su due ruote che, durante il periodo estivo, percorrono una delle più panoramiche strade del Piemonte e del Nord Italia.

I lavori di rifacimento del manto stradale del Colle di Sampeyre, affidati alla ditta Costrade, verranno suddivisi tra Provincia di Cuneo, Unione Montana Valle Varaita, Consorzio Bim Varaita e Comune di Sampeyre, per un totale di circa 61.000 euro che servirà, in modo particolare, a sistemare le oltre 450 buche che affliggono questo percorso d’alta quota, sottoposto durante la stagione invernale a condizioni meteorologiche decisamente avverse, che spesso ne impongono la chiusura al traffico.

Con ordinanza del 03/08/2018 – che TrueRiders può pubblicare in anteprima grazie alla gentile disponibilità del sindaco Domenico Amorisco, che ringraziamo – il primo cittadino ha istituito il limite massimo di velocità di 30 km/h su tutto il percorso in entrambi i sensi di marcia.

La decisione è propedeutica alla successiva realizzazione della scogliera di contenimento dei fenomeni franosi nel punto esatto in cui la montagna ha dato segni di cedimento.

TrueRiders

TrueRiders

NOTIZIE, INFORMAZIONI E NOVITà DAL MONDO DELLE DUE RUOTE