Come smaltire casco moto

come smaltire casco moto

Tutto ha un inizio e una fine. Anche il casco per moto ha un ciclo vitale e quando comincia ad usurarsi viene meno alla sua funzione protettiva. E allora cosa fare?

Come smaltire il casco moto in maniera corretta ed ecologica? In realtà non è una pratica scontata; infatti a seconda del modello bisogna tenere in considerazione diversi fattori. Scopriamo tutto!

Buttare casco in base al materiale

Esistono diversi modelli di casco e ognuno richiede un diverso tipo di attenzione. Ogni componente è realizzata in un materiale ad hoc che la rende perfetta per rispondere alla propria funzione ad esempio di imbottitura, di guarnizione o di visiera: 

Ogni tipologia di casco, che presenta diversi elementi, deve pertanto rispettare dei criteri specifici per lo smaltimento. Ad esempio il caschetto per la bicicletta, quasi interamente in plastica, può essere tranquillamente smaltito nella differenziata. Un casco integrale invece, dotato di calotta esterna e visiera protettiva, richiede un’operazione un po’ più complessa. Ma anche un casco semi integrale, seppur meno complesso di uno integrale, non può essere gettato nella differenziata.  

Tutto questo discorso ci porta al cuore della questione: i materiali sono la prima discriminante. Se la parte in plastica che costituisce buona parte dei caschi può essere facilmente smaltita, diverso è il discorso per le altre componenti. Ad esempio i tessuti interni stratificati, che rappresentano la seconda anima dei caschi, non possono essere così facilmente riciclati. Ma tra i materiali che costituiscono un casco da moto ci sono anche: polistirolo, plastiche, gomme, guarnizioni, i metalli contenuti nei meccanismi, eccetera.

Pertanto come smaltire i caschi moto? Dove buttarli? Sicuramente non nella raccolta differenziata

Casco integrale

Come smaltire i caschi moto?

Quindi se non è possibile buttare con leggerezza il casco nella differenziata per i diversi materiali che lo compongono, allora dove buttarlo? Ci sono due alternative: 

  • Gettarlo nell’indifferenziata. Buttare il casco nella indifferenziata potrebbe essere la soluzione più semplice: non perdete tempo e trovate il bidone sotto casa. Ma ovviamente noi sconsigliamo questa soluzione dal momento che si tratta di una scelta decisamente non responsabile e nociva per l’ambiente;
  • Punti di raccolta ecologici. Portando il casco in uno di questi centri di raccolta, fate sicuramente la scelta migliore e più saggia. Gli stabilimenti ecologici indirizzano a propria volta i caschi in centri di smaltimento specializzati che si occupano di smembrare il casco, separarne i materiali e smaltirli correttamente. 

Se invece il casco non è usurato ma comunque vogliamo cambiarlo, come disfarci in maniera responsabile di quello precedente? Perché non venderlo in un mercatino dell’usato o anche su una piattaforma web come Ebay? Terza alternativa è proporre il vecchio casco in permuta a negozi di articoli per motociclisti: qui potete acquistarne uno nuovo godendo di uno sconto. Certo però che alcuni tipi di caschi, come ad esempio quelli con imbottitura in gommapiuma, non possono essere rivenduti ad altri motociclisti in quanto quel materiale tende ad adattarsi alla testa del biker. 

Se ti stai interessando a come smaltire il casco per moto, probabilmente sei alla ricerca di un nuovo accessorio. Scopri quale modello di casco scegliere!