TrueRiders

Viaggio di nozze in moto… non la classica luna di miele

Sposi in moto

Sei il tuo compagno di nozze è un motociclista sai già che la vita è all’insegna dell’avventura. Per questa ragione ecco delle fantastiche idee per fare la propria luna di miele nel modo migliore possibile. Quale modo? Ma che domande in moto!

Finite le grandi fatiche dell’organizzazione di un matrimonio, smaltita la festa e scartati tutti i regali, è tempo di partire. La luna di miele è infatti uno di quei momenti che rimarrà scolpito per sempre nella memoria di entrambi gli sposi. Perché allora non fare un viaggio di nozze in moto? Tre idee per rendere indimenticabile uno dei momenti più felici nella vita di una persona.

La prima proposta è un classico. Un classico che solitamente si fa in auto, ma che anche farlo in sella a una moto ha sicuramente un fascino e un sapore altrettanto unico. Stiamo parlando della Route 66, uno degli itinerari più leggendari degli Stati Uniti d’America. Questa strada, lunga più di 2400 miglia unisce tutta la nazione. Parte, infatti, da Chicago e, attraversando otto stati, arriva in California (più precisamente termina a Los Angeles).

Questo viaggio è sicuramente un’esperienza nel segno della diversità. Facendo questo viaggio è possibile, infatti, trovare di tutto: osserverete la maestosità del Grand Canyon, passando per il Missouri e le sue radici strettamente legate alla musica blues, transiterete poi per le Montagne Rocciose che caratterizzano il New Mexico, fino ad arrivare alla calda California dove non si potrà rimanere affascinati dalla bellezza di città come San Francisco e Santa Barbara. Anche se non è proprio di strada, con un piccolissima deviazione, si può anche passare una notte brava a Las Vegas. La moto, ovviamente, si può noleggiare una volta arrivati sul suolo americano. Consigliato, anche per chi avesse timore di avventurarsi in solitaria, la ricerca delle tante agenzie che organizzano viaggi di moto in gruppo.

Un viaggio di nozze che si potrebbe fare anche partendo dall’Italia utilizzando la proprio moto è Capo Nord. Per poter ammirare il sole di mezzanotte bastano, più o meno, 10.000 chilometri. Più che di luna di miele qua possiamo sbilanciarci e parlare di esperienza che rimarrà scolpita in eterno nella memoria della coppia di viaggiatori. Le nazioni attraversate sono, infatti, 13 il che vuol dire imbattersi in 13 lingue, 7 valute e 7 capitali diverse. Sarà un vero e proprio capire usi e costumi delle principali nazioni nord europee e, una volta, arrivati a destinazione potersi godere uno scenario unico bagnato dal mitico Mar Glaciale Artico.

Andare in moto da queste parti, oltre a essere molto bello per via dei panorami, è anche molto comune. Per questa ragione, meccanici lungo l’itinerario, l’incontro con altri motociclisti e consigli su strade e altre eventualità, sono all’ordine del giorno. Una luna di miele sicuramente fredda per quanto riguarda il clima, ma da un calore umano che senza dubbio troverete lungo il vostro singolare viaggio di nozze.

Chiudiamo con la proposta con una luna di miele da centauri che, però, prediligano anche percorsi sterrati. Il Marocco, infatti, sembra un buon compromesso tra la bellezza di un viaggio esotico, il piacere della guida e anche l’emozione di strade off road ideali per chi guida monto da enduro. Qui ci troviamo di fronte a un bivio: arrivare in Marocco dall’Italia o affittare la moto nello stato nord africano. Se si volesse viaggiare su due ruote addirittura da casa la strada più corta, anche per ottimizzare tempo e fatica, è quella di imbarcarsi da Civitavecchia e arrivare a Barcellona, farsi tutta la Spagna e imbarcarsi da Algeciras.

Qua arriverete via nave a Tangeri e, a questo punto, comincia il bello. Fes, Rabat e Ouijda sono le prime tappe che si incontrano scendendo da nord. Soprattutto Fes, una delle città imperiali, è molto suggestiva. Qualora però si fosse optato per l’affitto in loco, il consiglio è arrivare in area a Marrakech e scendere da lì. L’Alto Atlante, la catena montuosa situato nel Marocco centrale, è emozionanti da affrontare: un vero paradiso per i motociclisti.

Meritevole è arrivare sull’altipiano Souktana che si estende tra i 1300 e i 1500 metri, qua potete godere di una vista da sogno e assaggiare lo zafferano (tipico della zona). La città di Ouarzazate incastrata tra le sponde del fiume Draa e del fiume Dadès, il deserto del Sahara, ma anche quello del Sahel, le gole di Tissint e godere della suggestiva cosa di Essauira, città che affaccia sull’Oceano Atantico sono tutti scenari da tenere in considerazione per chi volesse viaggiare in questa zona. C’è altro da aggiungere? Sì, evviva gli sposi!