TrueRiders

Tour in moto della Sicilia: proposte di viaggio e suggerimenti

Taormina

Lo splendore del mare, paesaggi incantevoli e opere d’arte uniche vi aspettano sull’isola più grande del Mediterraneo. Ecco proposte e consigli per un tour in moto della Sicilia 

Proposte oltre confine e viaggi agli antipodi: quando si parla di itinerari sue due ruote, i bikers difficilmente pongono limiti a fantasia e possibilità, ipotizzando anche destinazioni nient’affatto scontate, per le grandi distanze da percorrere o per la logistica complicata. Le mete esotiche fanno sognare, ma a noi di TrueRiders piace non dare mai per scontata la bellezza dell’Italia, che sa offrire viaggi altrettanto interessanti… e avventurosi. Per questa ragione, protagonista della nostra proposta di vacanza di oggi è una delle isole più affascinanti dell’intero Mediterraneo: pronti per un tour in moto della Sicilia? 

Racchiusa tra montagna e costa, la Sicilia si presta a motogiri di varia durata e adatti a tutti i gusti, con l’ulteriore vantaggio di un clima tendenzialmente favorevole per la maggior parte dell’anno. Se le spiagge assolate invitano a farsi un bel bagno, soprattutto durante i mesi d’estate e primavera, entroterra e zone di montagna sapranno offrirvi spunti di guida piacevoli e divertenti; il tutto, senza dimenticare i piaceri dell’enogastronomia locale e la possibilità di visitare luoghi di grande interesse storico e culturale, come la celebre Valle dei Templi.

Alla scoperta del Mediterraneo su due ruote: la Sicilia in moto 

Idee per un tour in moto della Sicilia: Cefalù

Come arrivare? Questa probabilmente la prima domanda da porsi una volta presa la decisione di partire. La soluzione più gettonata è ovviamente il traghetto: per chi arriva da Nord, una buona opzione è ad esempio la tratta Genova-Palermo, attiva tutto l’anno con collegamenti quotidiani; altre partenze da  tenere in considerazione per chi si muovesse dal Centro-Sud sono poi Livorno, Civitavecchia, Napoli e Salerno. Tratta per eccellenza praticata raggiungere la Sicilia in traghetto resta però quella Villa San Giovanni/Reggio Calabria – Messina, con collegamenti – in entrambe le direzioni – garantiti giorno e notte per tutto l’anno. Il costo può variare in base alla compagnia e e alla cilindrata del veicolo; luogo d’imbarco e operatore del viaggio influenzano anche la durata, che in media è di circa 30-40 minuti a traversata.  Possibile alternativa per i bikers è comunque la combinazione treno o aereo più noleggio del mezzo in loco.

Una volta sbarcati, non resta che stabilire l’itinerario del proprio viaggio in moto. La durata della vacanza su due ruote farà la differenza, ma una settimana minima di permanenza è d’obbligo, sopratutto per i neofiti dell’isola o, ancora, per chi viene più da lontano e deve eventualmente ammortizzare i tempi e/o i costi del viaggio. A questo punto, tra le varie alternative, la più scontata – ma per questo non meno affascinante – è quella di un tour in moto che vi porti a disegnare in sella il perimetro dell’isola, toccandone alcune delle città e mete turistiche più note: qui, le tappe della nostra settimana coast to coast in Sicilia

Tour in moto della Sicilia: dalla costa all’entroterra 

Tour in moto della Sicilia: alle pendici dell'Etna

Deviazioni nell’entroterra sono poi caldamente raccomandate, a cominciare da quella che vi porterà  fino alla Valle dell’Alcantara e alle sue Gole. Protagonista indiscusso di molti itinerari che si spostano dal mare verso l’interno è poi ovviamente il Parco dell’Etna, vulcano in attività che, con il suoi oltre 3000 metri, svetta nella provincia di Catania. Vi abbiamo già portato alle sue pendici, attraversando Zafferana Etnea, Linguaglossa, Randazzo e Bronte, ma le alternative sono molteplici: meno ovvia è ad esempio la scelta di spostarsi verso l’Etna a partire dalle coste del Mar Tirreno, viaggiando attraverso i Monti Nebrodi e l’Appennino Siculo.

E, a proposito di Appenino Siculo, da non sottovalutare è lo spettacolo offerto dalle Madonie, meraviglie della natura che vi invitiamo a scoprire partendo da Cefalù per raggiungere per le città di Enna e Caltanissetta: ad attendervi nel cuore del viaggio Piano Battaglia, località apprezzata dai siciliani amanti degli sport invernali. Restiamo in zona per un’ultima proposta, dal sapore retrò ma – siamo sicuri – particolarmente amata dagli estimatori del motorismo classico: la nostra rassegna di idee per un tour in moto della Sicilia non poteva che chiudersi con le mitiche curve della Targa Florio. Il percorso da descrivere in questo caso sarà un motoitinerario circolare di oltre 150 chilometri con partenza da Campofelice di Roccella, cui far ritorno dopo aver toccato Cerda, Caltavuturo, Castellana Sicula, Petralia Sottana, Petralia Soprana, Geraci Siculo, Castelbuono e Isnello, nel pieno spirito della storia della corsa.

Curve, paesaggi e panorami per tutti i gusti: gli spunti sulle strade da percorrere in Sicilia non sono mai abbastanza, ma ci auguriamo di avervi almeno convinti a partire, perché la meta è davvero una di quelle da visitare almeno una volta nella vita… nel nostro caso, rigorosamente su due ruote!