Strada della Forra, partono i lavori per la riapertura

riapertura strada della forra




Se cercavi l’itinerario dedicato alla Strada della Forra in moto, lo trovi qui

Finalmente uno spiraglio di speranza per la riapertura Strada della Forra, uno tra i percorsi stradali più amati d’Italia con il suo mozzafiato affaccio sul Lago di Garda. La strada, che come forse saprete già è chiusa dal dicembre 2020 a causa di uno smottamento, dovrebbe presto vedere iniziare i cantieri che permetteranno ai tantissimi turisti di tornare a vivere questo itinerario d’autore.

La Strada della Forra mette in comunicazione il lungolago del Garda con Tremosine, uno dei Borghi più Belli d’Italia e che dipende particolarmente da questo tortuoso collegamento anche a livello strategico. Senza di esso, infatti, per arrivare sul lago è necessaria una lunga deviazione che passa per le località di Vesio, Fucine, Voltino e Bassanega e tocca Limone del Garda, prima di raggiungere il porto di Tremosine dopo quasi 16 chilometri.

A oltre un anno dalla chiusura, però, le cose sembrano finalmente essere pronte a cambiare. Capiamo come.

Al via i cantieri per la riapertura della Forra

5 chilometri di strada scavata nella roccia, un capolavoro di ingegneria e di bellezza che con i suoi tornanti a picco sul più grande lago d’Italia conquista i viaggiatori da più di un secolo. Finalmente si potrà tornare a percorrere la Strada della Forra in moto, godendo di una delle più belle deviazioni lungo la Gardesana Occidentale.

La comunicazione di inizio lavori è stata data il 13 gennaio nel corso della IV Commissione della Regione Lombardia (Attività produttive, istruzione, formazione e occupazione), che finanzierà il cantiere per il ripristino e la messa in sicurezza della panoramica vista lago. Nonostante ciò, ci vorrà ancora qualche mese prima di tornare a vivere la Forra in moto. La durata massima dei lavori prevista è di 5 mesi, quindi con un cantiere che – nella peggiore delle ipotesi – dovrebbe concludersi al massimo entro metà giugno.

L’allargamento della congiunzione Gardesana-panoramica, uno degli altri lavori previsti sulla zona, non verrà invece cantierizzato immediatamente ma dovrebbe svolgersi nel corso dell’inverno 2022-2023. Su questo punto non vi sono ancora indicazioni precise.

Manca dunque poco alla riapertura della Forra, e non vediamo l’ora di tornare a vivere una delle più belle strade vista lago d’Italia.

Avatar per TrueRiders

TrueRiders