Sportive e potentissime, ma a che prezzo? Kawasaki e Yamaha alzano l'asticella delle performance sfondando quota 20mila

Sportive e potentissime, ma a che prezzo? Kawasaki e Yamaha alzano l’asticella delle performance sfondando quota 20mila

Stefano Maria Meconi  | 22 Ott 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Le moto non sono solo un mezzo di trasporto, ma un simbolo di libertà e avventura. Tra le numerose opzioni disponibili sul mercato, la Kawasaki ZX-10R e la Yamaha R1M si distinguono per le loro prestazioni e la loro eredità di design. Entrambe rappresentano il vertice della tecnologia motociclistica e sono un vero sogno per gli appassionati. Ma quale di queste due leggendarie moto è la migliore opzione per i veri intenditori? In questo articolo, metteremo a confronto questi due giganti della strada basandoci su vari parametri come prestazioni, design, comfort e rapporto qualità-prezzo.

Kawasaki ZX-10R vs. Yamaha R1M: le schede tecniche

Kawasaki ZX-10R

La Kawasaki ZX-10R è una moto altamente performante, progettata con un corpo aerodinamico completo di winglets integrati, fari LED piccoli e leggeri, strumentazione TFT a colori, e connettività smartphone. Inoltre, questa moto beneficia degli aggiornamenti derivati dall’esperienza del Kawasaki Racing Team nel campionato mondiale Superbike. Alcune delle sue specifiche tecniche includono:

  • Motore: 998cc, 4 tempi, DOHC, 16 valvole, raffreddato a liquido.
  • Potenza: 203 CV a 13,200 giri/min.
  • Coppia: circa 115 Nm a 11,400 giri/min.
  • Trasmissione: 6 marce con cambi upshift e downshift senza frizione.
  • Sistema di frenata: pinze Brembo a quattro pistoni con dischi doppi da 330mm anteriori e un disco singolo da 220mm posteriore.
  • Serbatoio carburante: 17 litri​.

Yamaha R1M

La Yamaha R1M è una moto sportiva da 998cc con un prezzo di € 27.999. Ha un peso in ordine di marcia di 202 kg. Le dimensioni della moto includono una lunghezza di 2055 mm, una larghezza di 690 mm, e un’altezza di 1165 mm. Il motore ha una cilindrata di 998 cm³ con 4 cilindri disposti in parallelo, con una potenza di 200 CV a 13,500 giri/min e una coppia di 113.3 Nm a 11,500 giri/min. La Yamaha R1M ha una capacità del serbatoio di 17 litri e una frizione multidisco in olio. La moto è equipaggiata con sospensioni semi-attive sia anteriori che posteriori con un’escursione di 120 mm. Per quanto riguarda il sistema di frenata, ha un freno anteriore con doppio disco da 320 mm di diametro e un freno posteriore con disco da 220 mm di diametro​6​.

Entrambe le moto sono impressionanti dal punto di vista tecnico e rappresentano alcune delle migliori opzioni disponibili per gli appassionati di moto sportive. La Kawasaki ZX-10R e la Yamaha R1M offrono un mix di potenza, maneggevolezza e tecnologia avanzata, rendendole scelte eccellenti per chi cerca prestazioni di alto livello.

Le differenze tra Kawasaki ZX-10R e Yamaha R1M

Performance

Entrambe le moto sono conosciute per le loro prestazioni di alto livello, ma presentano differenze significative che potrebbero influenzare la scelta dell’acquirente. La Kawasaki ZX-10R è dotata di un motore a 4 cilindri in linea da 998cc che eroga una potenza di circa 200 cavalli. Grazie alla sua tecnologia di controllo elettronico, offre una guida fluida e reattiva, permettendo al pilota di sfruttare al meglio la potenza disponibile. Il sistema di frenata Brembo e l’ABS di serie garantiscono una frenata efficace e sicura, rendendo la ZX-10R una moto affidabile anche nelle condizioni più estreme. Allo stesso modo, la Yamaha R1M, con il suo motore a 4 cilindri in linea da 998cc, sfoggia una potenza simile, ma con una leggera superiorità in termini di coppia. La sua tecnologia di controllo elettronico avanzato, insieme al sistema di sospensioni elettroniche, permette una guida precisa e controllata. Inoltre, l’innovativo sistema di frenata e l’ABS di serie assicurano una guida sicura in ogni condizione.

Design ed Ergonomia

Oltre alle prestazioni, il design e l’ergonomia giocano un ruolo cruciale nel definire l’esperienza di guida. La Kawasaki ZX-10R vanta un design aerodinamico che non solo è esteticamente gradevole, ma contribuisce anche a migliorare la stabilità e la maneggevolezza. L’ergonomia è studiata per offrire un comfort ottimale, anche durante i viaggi più lunghi. La Yamaha R1M, con il suo design aggressivo e futuristico, è un vero capolavoro visivo. L’ergonomia è leggermente più orientata verso la performance, il che potrebbe ridurre il comfort durante i viaggi più lunghi, ma offre una posizione di guida che favorisce l’agilità e la velocità.

Rapporto qualità-prezzo

Entrambe le moto sono un investimento significativo (21.590 euro e 27.999 euro) ma offrono un eccellente rapporto qualità-prezzo per gli appassionati di moto. La Kawasaki ZX-10R offre un buon equilibrio tra costi e prestazioni, rendendola una scelta solida per coloro che cercano una moto ad alte prestazioni senza rompere la banca. La Yamaha R1M, essendo leggermente più costosa, giustifica il suo prezzo con prestazioni leggermente superiori e una gamma più ampia di tecnologie avanzate.

Stefano Maria Meconi
Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur