Carpazi, le montagne della Romania su due ruote

Carpazi

I Carpazi sono uno dei percorsi più spettacolari da fare in moto, tra le misteriose montagne della Romania.

Di qui passano la Transfagarasan e la Transalpina, tortuose e serpeggianti, famose tra i motociclisti della Romania ma anche tra quelli di tutto il mondo.

La Transfagarasan è soprannominata la “Follia di Ceausescu” (il dittatore rumeno che ne ordinò la costruzione nel 1970-1974), per la difficoltà della realizzazione.

Inizialmente questo che s’arrampica (letteralmente) lungo le pendici dei Carpazi meridionali era un percorso militare.

Oggi è un vero e proprio “parco divertimenti” per i biker che vogliono anche ammirare i panorami mozzafiato della Romania.

Proprio quella che è stata definita a buon ragione una “un follia” ha dato vita alla Transfagarasan.

Ceausescu la volle per trasferire i suoi carri armati al confine con la Russia e per evitare possibili invasioni sovietiche, come quella cecoslovacca.

Carpazi, Transfagarasan
Transfagarasan in moto: due ruote in Romania sui Carpazi

Senza badare a spese il dittatore fece realizzare questa strada che costò però vite umane e incidenti tra i lavoratori con centinaia di vittime.

La sua altezza supera i duemila metri di quota e per la sua posizione geografica la Transfagarasan rimane chiusa durante la stagione invernale.

Qui infatti è forte il rischio di nevicate e brusche diminuzioni di temperatura, con punte di -30 °C.

I mesi estivi sono invece molto indicati per attraversare in moto la catena dei Carpazi.

La costruzione della Transalpina fu volere del Re Carol II nel periodo 1930-1940, per creare una strada di transito tra le montagne dei Carpazi.

Dopo la caduta del comunismo, il percorso è stato rinnovato per accogliere i flussi turistici in arrivo. I lavori si sono conclusi nel 2012.

I motociclisti hanno oggi a disposizione un percorso magnifico, nella natura selvaggia e tra splendidi panorami.

Alcuni tornanti precedono l’attraversamento di vari villaggi, poi la strada si fa più stretta e circondata da montagne ricoperte di pini.

Tra piccoli laghi alpini e boschi sempre più diradati a causa dell’altezza, ecco che si arriva in quota. Il paesaggio, ora più roccioso, si inerpica fino ai 2.145 metri del punto più alto della Transalpina.

Mappa

Carpazi in moto. L’itinerario

Vidraru, Carpazi
Il Lago di Vidraru, sui Carpazi in Romania

L’attraversamento delle montagne dei Carpazi è un’esperienza unica, per quello che viene definito il “percorso più bello del mondo”.

Il percorso proposto passa per la Transfagarasan (DN7C) e permette di affrontare in moto discese e salite in forte pendenza.

Ci sono diversi tornanti adrenalinici che costringono ad affrontare il percorso lentamente, ma ne vale la pena considerando la bellezza dei luoghi.

Tra quelli più belli che è possibile visitare c’è il famoso castello di Bran, più noto come Castello di Dracula.

Si passa poi per il Lago di Vidraru e quello glaciale di Balea, dove si raggiunge l’apice dopo una serie impressionante di curve.

Claudia Giammatteo