Itinerario in moto sul Colle di Rochilles

rochilles_740556070
Colle di Rochilles, Francia

Il Colle di Rochilles è uno di quei percorsi stradali e idee un viaggio che non può mancare al mototurista.

Al confine tra le province francesi della Savoia e delle Alte Alpi, non molto distante da quello italiano con località piuttosto rinomate per il turismo invernale come Bardonecchia e Sestriere.

In questo nuovo itinerario però resteremo in Francia, precisamente sul Colle di Rochilles procedendo da Valloire, città della Savoia verso uno dei centri più importanti della Valle della Clarèe come Nevache.

Circa 70 km per un percorso particolarmente intenso e ricco di curvoni ai quali prestare la massima attenzione.

Colle di Rochilles, in moto da Valloire a Nevache

Anche i francesi non possono di certo lamentarsi per quanto riguarda la presenza di località sciistiche rinomate in tutto l’arco alpino.

Tra queste, la città di Valloire, tappa verso il Colle di Rochilles è sede di un comprensorio con 85 piste da scii e diversi impianti di risalita.

Vallore si trova tra il Colle del Gabilier e il Colle del Telegraphe, e rappresenta l’accesso principali verso la provincia delle Alte Alpi.

Il primo tratto sulla D902 è lineare, ma si fa più intenso con curve in successione nell’area della Charmette. Proseguendo verso Le Monetier-les-Bains attraversiamo anche la zona interna al giardino botanico del Col du Lautaret.

Il percorso ora sarà meno frammentato da tornanti almeno fino a Briançon, centro delle Alte Alpi importante soprattutto dal punto di vista storico.

In passato infatti fu capitale della Repubblica degli Escartons, oltre ad ospitare fortificazioni di Vauban, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Da Briançon cominciamo la risalita verso Nevache imboccando la D944G, un tratto di circa una ventina di km ci separa da questo altro centro delle Alte Alpi.

L’avevamo già trovato come tappa intermedia in un precedente itinerario in moto tra i confini italo-francesi, precisamente lungo il Colle della Scala.

Entrando a Nevache possiamo comunque notare la differenza tra le due parti della città, Ville Basse e Ville Haute.

In quest’ultima non può mancare una visita alla Chiesa di Saint Marcellin de Nevache con le famose vetrate interne e l’altare scolpito, costruita nel Quattrocento.

TrueRiders