Da Zero a 11 kw: ecco le moto elettriche per tutti

Da Zero a 11 kw: ecco le moto elettriche per tutti

Leonardo Anchesi  | 25 Giu 2023  | Tempo di lettura: 5 minuti

Se sei alla ricerca di una mobilità sostenibile, senza rinunciare a una guida scattante ma non hai la patente A (2 o 3) le moto elettriche da 11 kw della Zero Motorcycle faranno al caso tuo. L’azienda statunitense, pioniere nel campo delle moto elettriche a zero emissioni e punto di riferimento consolidato per gli appassionati del genere, ha sviluppato una gamma di moto con potenza da 11 kw, adatte a chi possiede la patente A1 oppure la patente B. La nota accattivante di tutta questa operazione sta nella magia di cui solo il motore elettrico è capace: ad una potenza tutto sommato limitata di soli 11 kw (circa 20 cv) è stato possibile affiancare una coppia di oltre 100 Nm, capace di far impallidire motori endotermici ben più performanti.

Zero Motorcycle: un sogno che arriva dallo spazio

Era il 2006 quando Neal Saiki, un ingegnere partorito direttamente dal ventre materno della NASA, prese un telaio di mountainbike nel suo garage di Santa Cruz, in California, e gli montò un primo prototipo di motore elettrico: era nata la prima moto della Zero. L’azienda fece passi da gigante, grazie anche alla pubblicità fatta da Jay Leno, famoso conduttore statunitense e grande collezionista di veicoli, e nel 2009 mise in produzione la Zero S, prima moto elettrica prodotta in serie della storia. Ma il vero salto di qualità arrivo nel 2012 con l’introduzione del nuovo motore brushless e, poi, nel 2015 con l’introduzione di una nuova ciclistica e dell’ABS. Da allora la Zero Motorcycle ha percorso veramente tanta strada tutta a zero emissioni, fino ad affermarsi come punto di riferimento mondiale nel mercato delle moto elettriche. Ora però andiamo a scoprire la gamma completa delle “piccole” di casa Zero.

Zero FXE: votata all’asfalto

Profilo alto ma votata all’asfalto

Il profilo alto e le sospensioni a corsa lunga potrebbero trarvi in inganno, ma gli pneumatici stradali vi faranno immediatamente capire che lei è nata per l’asfalto. La FXE, infatti, è la piccola motard della Zero, perfetta per chi vuole il massimo dell’agilità sia in città che nelle curve. Spinta dal rivoluzionario motore Zero ZF 75-5 full electric, capace di erogare ben 106 Nm di coppia, la FXE è completamente gestibile tramite app, per scegliere sempre la mappatura di guida migliore, sfruttando le decelerazioni per ricaricarsi. Poco più di due ore di ricarica saranno sufficienti per regalarvi fino a 280 km di autonomia e una velocità massima di quasi 140 km/h. Una trasmissione automatica diretta e una linea accattivante nata negli studi di San Francisco completano questo gioiello della Zero, che grazie al suo prezzo di 14.070€ si afferma anche come la moto della casa statunitense più accessibile di tutte.

Zero S: la naked che stavate aspettando

Linea disegnata la vento

Muso basso e linea sottile per fendere l’aria, disegnata per essere veloce anche da ferma, tutto questo (e molto di più) rappresenta la S, naked da 11 kw di casa Zero. Ideale per gli amanti del segmento, la S è un gioiello di tecnica e design da nel 109 Nm di coppia, che vi regaleranno accelerazioni brucianti ma sempre gestibili grazie alla scelta delle diverse mappature tramite l’app dedicata.

Bella a 360°

Una volta aperto il “gas” vi accorgerete di tutti i vantaggi della distribuzione diretta del motore full electric; grazie alla totale assenza di ingranaggi, frizione, cambio e catene la potenza generata si trasmette direttamente alla ruota posteriore con una tanto resistente quanto leggerissima cinghia in fibra di carbonio. Basta manutenzioni ordinarie, straordinarie e tagliandi: il motore elettrico così è così resta! Prezzo? 17.370€ per questo piccolo gioiello dell’ingegneria made in USA.

Zero DS: per chi ama tutte le strade

La doppia anima è il punto di forza delle DS

La FXE  e la S sono troppo votate all’asfalto mentre a voi piace tornare a casa sempre con le scarpe sporche di fango? Niente paura, la Zero Motorcycle sa quello che volete e per voi ha progettato la DS, acronimo di Dual Sport. Realizzata a partire dalla linea della S, la DS abbina sospensioni più alte, parafango anteriore alto, stile “cross”, e pneumatici leggermente tacchettati, così da darvi il massimo sia su asfalto che su fondo sterrato.

Perfetta in città, ideale nei boschi

La DS, insomma, è perfetta per chi ama sporcarsi i pantaloni di fango ma non vuole rinunciare a un certo stile e a una moto perfetta anche per una serata in città. La coppia di 109 Nm sviluppata dal motore brushless sarà perfetta per concedervi qualche piccola licenza sulle strade sterrate, senza però rischiare mai di perdere il controllo della moto grazie ai numerosi parametri settabili. Prezzo: lo stesso della S!

Credit foto:
Sito ufficiale Zero Motorcycle

Shopping-mania? Scopri la wishlist del motociclista: 10 prodotti imperdibili per chi viaggia su 2 ruote!

Leonardo Anchesi
Leonardo Anchesi

Garfagnino DOC e Sardo di adozione, sono uno storico dell’arte (da qualche anno) e biker sin dalla più tenera giovinezza. Ho iniziato a collaborare con TrueRiders nel 2023 per mettermi in gioco nel campo della scrittura e ho voluto cominciare scrivendo di qualcosa che amo particolarmente: la moto e tutto ciò che le ruota attorno.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur