MotoGp Portimao: è Bagnaia il re del Portogallo! Tutti i risultati

MotoGp Portimao: è Bagnaia il re del Portogallo! Tutti i risultati

Alessio Gabrielli  | 26 Mar 2023  | Tempo di lettura: 4 minuti

Dopo un inverno intero passato a fare pronostici e a celebrare il clamoroso ritorno al successo di Ducati è finalmente iniziata la nuova stagione di MotoGp 2023 ed è il momento di scoprire come è andato il primo weekend e chi, dopo un solo Gran Premio, si trova leader della classifica. Riassumiamo l’intero Gp di Portimao.

Il ritorno del leone, Marquez fa la pole e segna il nuovo record del circuito

motogp_portimao_qualifica

https://www.motogp.com/it/photos

Il nuovo sabato di MotoGp a Portimao inizia col botto e ad aumentare ancor di più l’adrenalina delle prime qualifiche della stagione ci pensa Marc Marquez, che con un giro sorprendente ruba la prima pole position dell’anno a Bagnaia che a inizio weekend sembrava imprendibile.

1’37’’226 è il tempo fatto registrare dallo spagnolo che oltre alla prima posizione segna anche il nuovo record del circuito, togliendolo sempre al pilota italiano.
La prima fila è completata da un grandissimo Jorge Martin in sella alla Pramac, soltanto sesto posto invece per Enea Bastianini, ottava e nona posizione per i due italiani del team Mooney VR46.

Bagnaia entra nella storia, è sua la prima Sprint race della MotoGp

motogp_portimao_sprint

https://www.motogp.com/it/photos

Sono stati 12 giri a dir poco emozionanti e chi dubitava di questo formato almeno per questo primo appuntamento deve tornare sui suoi passi. Vince Bagnaia dopo un duello avvincente con l’altra Ducati del team Pramac di Martin, colpevole di un errore all’ultimo giro che ha di fatto regalato a Pecco la vittoria, anche se il campione del mondo aveva dimostrato di avere un passo migliore sul finale.

Gara sfortunata invece per Enea Bastianini che viene buttato fuori da Luca Marini dopo una scivolata in curva. Non di certo l’inizio di stagione che aveva sognato “il bestia” visto che ha riportato la frattura della scapola e sarà costretto a saltare la gara della domenica e anche il prossimo weekend in Argentina.

Gara anonima nelle retrovie per il vicecampione Quartararo, che dopo un contatto con Mir, si ritrova quasi in fondo al gruppo e con in pochi giri a disposizione ipotizzare una grande rimonta era impossibile, ma il suo passo era comunque in linea con i migliori.

Dopo la gioia della mattina e il ritorno alla conquista della pole position, il maiorchino ritrova anche il podio con uno spettacolare doppio sorpasso a pochi giri dalla fine ai danni di Oliveira e Miller che nella lotta finiscono leggermente larghi creando l’occasione per Marquez che ringrazia e conquista così il podio.

MotoGp Portimao: Nuvola Rossa domina e conferma la leadership del mondiale

motogp_portimao_gara

https://www.motogp.com/it/photos

Un trionfo di Pecco Bagnaia che dopo la Sprint conquista anche il Gran Premio. Una vittoria arrivata dopo una gara dominata fin dai primi giri con il sorpasso definitivo per la prima posizione che arriva già al secondo giro.
Il nuovo anno inizia come era finito il precedente, con Bagnaia che fa doppietta e lascia agli avversari soltanto la gioia del giro del veloce. Leader del mondiale e testa in Argentina con un bottino di 37 punti.

Grande vantaggio del pilota italiano sugli avversari, grazie anche all’incidente arrivato al terzo giro che ha visto coinvolti Marquez, Oliveira e Martin. Il pilota spagnolo sbaglia completamente la staccata e si tocca prima con Martin, per poi precipitare a tutto gas addosso all’incolpevole Oliveira, che ha subito conseguenze maggiori. Gara finita per Marquez e il portoghese e Martin che si ritrova in fondo al gruppo. Lo spagnolo prova la rimonta, cade a pochi giri dal termine.

Gara anonima per Quartararo che grazie anche allo strike di Marquez, riesce a conquistare l’ottava posizione dopo una partenza disastrosa che lo vedeva addirittura in quindicesima piazza. Lotta feroce invece per il quarto posto, conquistato da Zarco con ben due sorpassi nell’ultimo giro ai danni di Alex Marquez e Binder che chiudono rispettivamente quinto e sesto.

Completano il podio Vinales, dopo una straordinaria prestazione in sella alla sua Aprilia, che per metà gara riesce anche ad insidiare Bagnaia, senza però essere mai pungente sul pilota italiano. Grande sorpresa è l’impresa di Marco Bezzecchi che riesce a portare la Mooney VR46 sul podio, al termine di una gara ben gestita e con un ampio distacco sul gruppo degli inseguitori.

Lo spettacolo della MotoGp non si ferma e gli occhi sono già puntati sull’Argentina dove Bagnaia potrà già tentare la prima fuga mondiale!

Alessio Gabrielli
Alessio Gabrielli

Sono Alessio Gabrielli, ho 26 anni. Laureato magistrale presso l'Università La Sapienza di Roma in Media, comunicazione digitale e giornalismo. Mi occupo dal 2022 di creare contenuti web per il sito TrueRiders portando avanti la mia passione per le moto e lo sport



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur