Un viaggio in moto all’insegna delle isole: con Grimaldi Lines la vacanza inizia prima

Un viaggio in moto all’insegna delle isole: con Grimaldi Lines la vacanza inizia prima

Stefano Maria Meconi  | 24 Giu 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti

Siamo abituati a pensare ai viaggi in moto come qualcosa che coinvolga quasi esclusivamente le montagne, soprattutto le vette delle nostre Alpi e Appennini che offrono ai motociclisti tutto il bello e l’adrenalinico di un viaggio che guarda in alto. Ma non è sempre detto che le montagne abbiano la risposta per tutto (e tutti), e spesso quando si guarda oltre sono altri i panorami che riescono a incantarci e stupirci. Come quelli di Sicilia e Sardegna, rispettivamente la 1° e 2° isola più grande d’Europa, perfette per una vacanza su due ruote che può partire con comodità e comfort grazie alle navi Grimaldi Lines. 20 rotte e una flotta di navi di ultima generazione, che spingono l’obiettivo di ridurre al massimo le emissioni di CO2 grazie a sistemi più avanzati di valorizzazione energetica ed eliminazione di sostanze inquinanti. Ma anche e soprattutto una forte attenzione al cliente-passeggero, che grazie alle 14 navi moderne e performanti permette di offrire suite e cabine spaziose, ristoranti à la carte e self-service, ma anche Spa, piscine, sale giochi per un viaggio che è all’insegna del comfort.

1 La Sicilia delle Madonie, un magnifico incontro di due mondi

Una volta arrivati a Palermo (le partenze Grimaldi Lines per il capoluogo siciliano sono da Livorno, Napoli e Salerno), sbarcate in compagnia della vostra moto e partite alla volta delle Madonie. Ad attendervi ci sarà un percorso circolare di quasi 200 chilometri che parte e rientra a Cefalù, considerata una delle più belle città della Sicilia per le sue testimonianze normanne, ma anche per la natura che la circonda. Bagnata dal mare, protetta dalle ultime propaggini delle montagne, la città ci introduce a un viaggio tra paesaggi spettacolari, vette imponenti che arrivano fino a quota 2000 metri, boschi lussureggianti e piccoli borghi di meraviglia, tra cui citare, a titolo meramente esemplificativo, Geraci Siculo, Petralia Soprana (e Sottana), San Mauro Castelverde e Gangi. Alcuni di questi sono nel novero dei Borghi più belli d’Italia, e hanno ottenuto l’ambito titolo di Borgo dei Borghi, a dimostrazione della loro bellezza e storia. Insomma, un viaggio che sarà perfetto da iniziare in nave, e continuare in sella.

2 Una Sardegna così non l’hai (quasi) mai vista

Olbia, Porto Torres, Arbatax e Cagliari. Quattro porti per una sola, grandiosa isola: Grimaldi Lines vi permette di arrivare in Sardegna da numerosi porti del Bel Paese (Civitavecchia, Palermo, Napoli, Livorno), ed essere così pronti a partire alla volta di una delle più intriganti destinazioni di tutto il Mar Mediterraneo. Sì, perché l’isola dei Nuraghi non è solo una meta di mare, del quale tuttavia sono tutti innamorati, ma anche di millenarie tradizioni e di una gastronomia che è il perfetto mix tra mare e monti. Dove, se non in Barbagia, potrete vivere la perfetta dicotomia che risponde al nome di Sardegna? Qui, infatti, scoprirete una Sardegna per certi versi “trasgressiva”, lontana dal relax del mare, dove l’inverno è pieno di neve e in estate si ammirano paesaggi rurali e tradizioni mai sopite. Come l’arte tessile, raccontata in un interessante museo a Samugheo, oppure scoprendo l’arte di strada a Fonni o passeggiando tra i preziosi vicoli ben tenuti di Gavoi. Lasciatevi per un momento alle spalle la Gallura, la Costa Smeralda e Cagliari: la vera esplorazione sarda inizia dal mare, e prosegue sulla montagna. Per vivere un’estate originale, e comoda, anche grazie ai collegamenti in nave di Grimaldi Lines.

Stefano Maria Meconi
Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur