TrueRiders

Abruzzo, un angolo di paradiso per un (moto)turismo di qualità

Abruzzo in moto

Dalle vette innevate degli Appennini ai borghi ricchi di storia, dai luoghi di una natura incontaminata a tradizioni secolari, l’Abruzzo si racconta in televisione e non solo.

Questa regione, che da sempre scatena l’interesse e la passione di tanti turisti, è da qualche tempo al centro di una rinnovata curiosità nazionale e internazionale, che l’ha vista protagonista su Forbes, CNN, Telegraph e addirittura Condè Nast Traveler, una delle principali riviste di settore al mondo.

L’Abruzzo, attraverso tre appuntamenti su alcuni dei più importanti programmi delle reti Rai (Geo&Geo, Uno Mattina e Fatti Vostri), vuole così proporsi ancora di più come meta ideale per le vacanze, sia per chi lo conosce già ma soprattutto per coloro che sono alla ricerca di una vacanza non convenzionale, autentica e interessantissima.

Del resto, su TrueRiders l’Abruzzo è da sempre protagonista assoluto, alla pari del Trentino Alto Adige o del Piemonte, e molto del suo fascino tra i centauri si deve alla presenza di innumerevoli scenari di montagna: dalla Forca d’Acero alle Gole del Sagittario, senza dimenticare l’Altopiano delle Cinquemiglia o i Monti della Majella questa regione, che funge da spartiacque tra l’Italia centrale e quella meridionale, è un angolo di paradiso per i motociclisti.

Le vette di Campo Imperatore, i picchi del Gran Sasso e le curve dell’aquilano ci portano dritti (più o meno!) alla scoperta di città e borghi da sogno come Sulmona, la patria dei confetti o Pescocostanzo, che nonostante le peripezie storiche e naturalistiche è riuscita a conservare intatto il suo patrimonio rinascimentale e barocco.

E quale terra migliore, se non l’Abruzzo, per una pausa rifocillante tra una curva e l’altra all’insegna dei tesori della terra? Dai gustosissimi arrosticini di pecora allo zafferano dell’altopiano di Navelli, dalle carote e le patate del fucino alla mortadella di Campotosto, ogni comune saprà deliziare il palato e riempire gli stomaci con prelibatezze e bontà che richiamano i tempi delle nonne.

Insomma, l’avete capito: l’Abruzzo è una terra da scoprire, prima in televisione e poi… in sella!