TrueRiders

Da Pescara a Kiev – Un viaggio in moto all’insegna della solidarietà

Moto Missione 740x1047 - Da Pescara a Kiev - Un viaggio in moto all'insegna della solidarietà

Lo abbiamo conosciuto lo scorso anno e, anche in questo 2017, siamo felici di dare spazio ai suoi viaggi in moto “solidali”.

Stiamo parlando di Cesare Ranucci, il giovane motociclista abruzzese con la passione per gli animali che, dalle pagine della sua Moto Missione, ci racconta la bellissima “condivisione” tra il viaggio in moto, un’esperienza che TrueRiders conosce e promuove, e la solidarietà soprattutto verso il mondo degli animali.

Dopo il viaggio sull’Isola di Man nel 2017, quest’anno la meta di Cesare si trova nell’Est Europa, e precisamente a Kiev, capitale dell’Ucraina. Per arrivarci, Cesare ha pensato a un itinerario davvero niente male, che tocca alcuni dei luoghi più suggestivi dell’Europa orientale.

Dopo la partenza da Pescara, nel suo Abruzzo, Cesare scenderà in moto fino a Bari, da dove si imbarcherà in nave in direzione Dubrovnik – Ragusa di Dalmazia, in Croazia. Da qui, Cesare proseguirà in direzione nord toccando, di volta in volta, le strade e i luoghi di Montenegro, Serbia, Romania, Moldavia fino ad arrivare in Ucraina, con meta finale appunto Kiev, la grande capitale.

Una tappa “finale”, ma che per certi versi è il vero scopo di questo viaggio. Qui, infatti, Cesare incontrerà un nostro connazionale, Andrea Cisternino, che si occupa di salvare gli animali dalle tristi realtà dei dog hunter e che gestisce il Rifugio Italia, per consegnarli una donazione economica di ben 1.800 euro a favore degli animali del Rifugio.

Di ritorno da Kiev, dopo questa nuova Missione, Cesare si concederà un itinerario diverso, passando per l’Ungheria (patria del bellissimo Lago Balaton) e fermandosi a Budapest, dove abita un suo conterraneo decisamente famoso, Rocco Siffredi, al quale spera di strappare una breve intervista.

Noi di TrueRiders seguiremo davvero volentieri il viaggio di Cesare verso Kiev e la sua Moto Missione, e vi invitiamo a fare lo stesso, per conoscere al meglio questa straordinaria commistione tra moto e solidarietà, che è peraltro una cifra per tantissimi centauri. Il bello del motociclismo!