MotoGP, Thailandia: Marc Marquez è campione se…

MotoGP Thailandia Marc Marquez
MotoGP Thailandia Marc Marquez

Dopo un avvio di stagione incerto, Marc Marquez ha saputo fare terra bruciata intorno a sé, spegnendo i sogni di gloria iridati dei diretti concorrenti per il titolo.

Da Andrea Dovizioso a Maverick Vinales, gli alfieri rispettivamente di Ducati e Yamaha, lo stesso Alex Rins in sella su Suzuki, tutti si sono dovuti arrendere già prima del giro di boa. E

nel fine settimana, Marquez potrebbe andare a conquistare l’ottavo titolo della propria scintillante carriera. In previsione della gara di MotoGP in Thailandia, ecco tutte le combinazioni a disposizione del Cabroncito per laurearsi campione del mondo.

Marc Marquez campione se…

  • Arrivare primo – A Marc Marquez basta vincere il Gran Premio di MotoGP della Thailandia, indipendentemente dal risultato del suo diretto inseguitore, il ducatista Andrea Dovizioso. Lo scorso anno, il pilota spagnolo della Honda trionfò davanti proprio al Dovi e a Maverick Vinales, con tutti e tre i piloti racchiusi nello spazio di soli due decimi di secondo.
  • Arrivare secondo e Dovizioso non primo – La seconda combinazione che consegnerebbe al pilota della Honda HRC l’ottavo sigillo è arrivare in seconda posizione, a patto che Dovizioso non salga sul gradino più alto del podio.
  • Arrivare terzo o quarto e Dovizioso fuori dai primi tre – Marc Marquez diventa campione del mondo se arriva terzo o quarto al traguardo del MotoGP della Thailandia, con Dovizioso fuori dal podio. In questo caso, un alleato paradossale per Marc Marquez alla corsa al titolo iridato potrebbe essere proprio la Yamaha, che già lo scorso anno ha dimostrato di poter sfiorare la vittoria con Maverick Vinales, piazzando tre moto nelle prime cinque posizioni (Valentino Rossi quarto, davanti al francese Zarco).
  • Piazzarsi tra il quinto e il quattordicesimo posto con almeno due posizioni di vantaggio su Dovizioso – Ci sono altre dieci combinazioni su cui Marquez può sperare per vincere in Thailandia l’ottavo mondiale della sua carriera. Il pilota della Honda può piazzarsi tra il quarto e il quattordicesimo posto, a patto che Dovizioso abbia in tutti i casi due posizioni di svantaggio. Marquez si laurea campione del mondo della MotoGP se si classifica quinto al traguardo con Dovizioso soltanto settimo (o peggio), oppure se giunge al traguardo sesto e il Dovi non fa meglio dell’ottava posizione (e così via).

La classifica dei piloti MotoGP prima del Gran Premio della Thailandia

Marc Marquez guida la classifica piloti del Mondiale MotoGP con 300 punti, avendo 98 punti di vantaggio rispetto ad Andrea Dovizioso (secondo a quota 202).

Alle spalle del ducatista c’è lo spagnolo Alex Rins, terzo a sorpresa con la Suzuki ufficiale e 156 punti. Giù dal podio virtuale per un solo punto (155) l’altro pilota Ducati Danilo Petrucci, che a sua volta conserva un margine di 8 lunghezze su Maverick Vinales (147).

Sesto della classifica generale Valentino Rossi (137), seguito dal giovane talento francese Quartararo a quota 123 punti.

TrueRiders